di Tommaso Ferrari - 16 maggio 2019

McLaren svela la nuova GT

Nonostante le prestazioni da supercar la filante novità inglese si propone come una comoda e lussuosa Gran Turismo
1/10
Non ha il motore anteriore o quattro comodi posti, ma la McLaren appena presentata dalla casa di Woking vuole rivaleggiare con l’Aston Martin DB11 e la Ferrari GTC4 Lusso, e magari anche con la Bentley Continental, non per nulla si chiama ‘GT’. Non appartiene a nessuna categoria classica del produttore inglese (Sport Series, Super Series, Ultimate Series) visto che la Gran Tourer è una novità assoluta a partire dal telaio, dallo spazio per i bagagli e dal comfort interno, ma gli ingredienti sembrano ovviamente ottimi. L’idea è che la GT possa offrire – anche se a sole due persone – un’esperienza di viaggio unica, attraversando continenti in totale souplesse e macinando chilometri con una relax paragonabile ad un massaggio con pietre calde in mezzo a qualche bosco finlandese.
Nonostante la novità del modello molte parti in realtà sono rivisitazioni di componenti già note e apprezzate: la monoscocca deriva da quella della 720 S ma qui si chiama MonoCell II – T (dove T sta per Touring) e vanta più spazio per gli occupanti e un motore montato ancora più in basso per arrivare a 420 litri di carico sommati ai 150 del baule anteriore, per un totale di 570 litri, non male per stare via qualche giorno. A proposito di motore, l’unità resta il classico e poderoso 4.0 litri biturbo V8 depotenziato a 620 cavalli e 630 Nm, valori inferiori alla 720 S ma ancora sufficienti per uno 0-100 in 3,2 secondi, uno 0-200 in 9 netti e una velocità massima di 326 km/h; il tutto è trasferito sempre alle ruote posteriori tramite un differenziale libero e il sette marce doppia frizione della casa.
Anche il peso è ottimo: a secco ci si attesta sui 1.530 chili, decisamente meno che un’Aston o anche una Ferrari o una 911 Carrera 4S. Gli interni ricordano quelli delle Sport Series come la 570 GT ma hanno fatto un ulteriore salto di qualità in materiali e tecnologia, e ovviamente offrono parecchio spazio in più come si deduce dalla lunghezza che arriva a 4,70 metri. Per finire l’estetica – eccetto per i cerchi da 20 e 21’’ – cerca di essere più sobria ed elegante per clienti più sofisticati e tranquilli rispetto a chi invece vuole una scenografica e balistica 720 S, per non parlare della Speedtail. Le consegne inizieranno a fine anno e certamente arriveranno altre varianti della GT, ma già questa sembra un altro fantastico prodotto di Woking.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Trackday evo 2019! Trackdays 2019

Trackday evo 2019!

Disponibili le date 2019 degli eventi Trackday! Tutte le info per iscriversi

Le ultime news

Abarth aggiorna la 500 Pista

Abarth aggiorna la 500 Pista

16 settembre 2019

La Project One non parteciperà alla classe Hypercar di Le Mans

La Project One non parteciperà alla classe Hypercar di Le Mans

16 settembre 2019

La Chiron 300+ ha preso il volo a 447 km/h

La Chiron 300+ ha preso il volo a 447 km/h

16 settembre 2019

RS7 Sportback: se per voi la RS6 è troppo da famiglia

RS7 Sportback: se per voi la RS6 è troppo da famiglia

11 settembre 2019

Meglio un manuale su una Ferrari 599 GTB o su una 355 Spider?

Meglio un manuale su una Ferrari 599 GTB o su una 355 Spider?

11 settembre 2019

Signori e Signore, ecco a voi il nuovo Land Rover Defender

Signori e Signore, ecco a voi il nuovo Land Rover Defender

10 settembre 2019

Bugatti svela la Chiron Super Sport 300 +

Bugatti svela la Chiron Super Sport 300 +

10 settembre 2019

The Grand Tour by Bugatti per i suoi 110 anni

The Grand Tour by Bugatti per i suoi 110 anni

10 settembre 2019

Bentley ricreerà dodici esemplari della Blower 4 1\2

Bentley ricreerà dodici esemplari della Blower 4  1\2

09 settembre 2019

Alpine presenta la A110 Rally

Alpine presenta la A110 Rally

09 settembre 2019