di Tommaso Ferrari - 25 September 2018

La nuova Z4 è più veloce persino della M2 al 'Ring

Meno potente e con un tetto in tela, la Z4 stacca un tempo 3 secondi migliore della Baby M
  • Salva
  • Condividi
  • 1/6

    Sappiamo che i tempi staccati al Nurburgring non riflettono assolutamente quanto un’auto possa essere divertente o emozionante dietro al volante, ma è comunque interessante fare determinati paragoni raffrontando i risultati ottenuti. In questo caso la nuova Bmw Z4 in versione M40i (da 340 cavalli, non quella americana da 380) è risultata molto veloce alla Nordschleife, persino più veloce della Bmw M2. Mica male per una roadster. Secondo Andreas Ederer – direttore di produzione della Z4 – lo standard di riferimento della Z4 M40i doveva essere la M240i, ma la vettura si è rivelata così veloce che il paragone è diventato la M2, che infatti è stata battuta di tre secondi. La spider Bmw top di gamma utilizza ovviamente il sei cilindri in linea 3.0 litri da 340 cavalli, non pochi, ma comunque trenta in meno della M2 (sotto).

    La nuova Z4 è più veloce persino della M2 al 'Ring

    Se consideriamo poi il peso leggermente superiore e una rigidità torsionale non paragonabile alla coupè capiamo che la distribuzione dei pesi, la trazione e il telaio devono essere veramente buoni. Una delle tante motivazioni però è la larghezza: la Z4 ha una carreggiata più larga di nove centimetri all’anteriore e cinque al posteriore, garantendo maggior stabilità nelle curve e più controllo; inoltre l’aver scelto un soft top invece di un hard top (per guadagnare 100 litri di spazio nel baule e per differenziarla dalla Supra) ha permesso di avere un baricentro più basso. Per il tempo sono stati utili anche il differenziale sportivo M e le sospensioni adattive, in aggiunta a asse anteriore e posteriore ridisegnati e uno sterzo più diretto. Se rimpiangevate il fatto che la M2 non vi lasciasse il vento sulla faccia, ora sapete cosa scegliere…

    La nuova Z4 è più veloce persino della M2 al 'Ring

    Source: Autocar

    © RIPRODUZIONE RISERVATA