a cura della redazione - 29 marzo 2019

Aston Martin Vantage '19

La Vantage ha fatto grandi passi avanti rispetto ai primi esemplari, ed ora è una degna rivale di 911 e R8
1/9
Testo di James Disdale
L’ultima Aston Martin Vantage è un’auto che deve sopportare un pesante fardello rimpiazzando la vecchia versione che aveva il pregio di essere il modello più venduto del brand inglese. Se ciò non fosse abbastanza oneroso, l’Aston deve affrontare anche formidabili rivali quali la Porsche 911 GTS, l’Audi R8, la Mercedes AMG GT e la McLaren 540C. Nessuna pressione insomma. Eppure i primi segnali di oggi sono molto positivi grazie allo stile drammatico di interni ed esterni, oltre al fatto che l’ultimo modello beneficia della collaborazione con AMG, il che significa avere un possente V8 twin turbo da 510 cavalli sotto il cofano.
Inoltre anche la parte elettrica è tedesca, e quindi si presume anche affidabile, mentre il telaio è interamente in alluminio derivato dalla DB11 garantendo molta resistenza con poco peso; non dimentichiamo poi che le sospensioni sono state realizzate dall’ex guru della Lotus Matt Becker. I primi esemplari avevano faticato ad accendere un fuoco dentro di noi ma siamo felici di poter dire che Aston ha fissato i piccoli difetti qualitativi di pre-produzione e ora avete i pregi dinamici e di comfort che vi aspettereste da una vettura da 125.000 euro. La Vantage non avrà ancora le capacità a tutto tondo della 911 ma ha tonnellate di carattere e serve un cocktail di performance e presenza scenica che si colloca perfettamente nella gamma Aston.

Motore, cambio e performance

Sotto il vano motore della Vantage troviamo lo stesso twin turbo 4.0 litri V8 AMG che ha debuttato recentemente con la DB11, e fondamentalmente è la stessa tosta unità che muova la AMG C63 e la GT. L’accordo con AMG vieta qualsiasi modifica interna ma una nuova ECU, nuovo sistema di aspirazione e scarico inedito promettono di dare alla Aston un carattere unico. I cavalli sono 510 e la coppia di quasi 700 Nm è trasferita a terra già dai 2.000 giri e tramite il familiare otto marce automatico ZF, oltre che attraverso un nuovo differenziale elettronico cucito su misura per la Aston. Come potete aspettarvi le performance sono piuttosto animate con uno 0-100 in 3,7 secondi (oltre un secondo meno della precedente Vantage) per una velocità massima di 314 km/h, anche se a causa della poca trazione in partenza abbiamo fatto fatica a scendere sotto i 4,5 secondi; una volta però che la Vantage è lanciata l’enorme coppia sfoggia prestazioni molto vicine a quelle di una 911 Turbo. La parte migliore del motore però è il sound, un rumore che in Sport + e Race diventa sguaiato e libero con il V8 che grazie ai cambiamenti effettuati per scarico e induzione sfodera una tonalità molto più ricca e entusiasmante del baritonale rumore da Nascar della Mercedes.

Guida e Handling

Come saprete avevamo molte riserve sui primi esemplari della Vantage ma dalle prime prove ad oggi Aston si è data da fare sempre di più ottenendo come risultato quella che è una genuina alternativa a Porsche 911 e Audi R8. La Vantage non è perfetta ma combina in maniera unica – e tipica Aston – una dinamica coinvolgente con doti da vera Gran Turismo. Che imperfezioni ha? Prima di tutto sembra grossa. La Vantage è circa 20 cm più larga di una 911 Turbo, fatto accentuato dalla posizione molto ribassata e dal cruscotto alto che combinati danno quasi un senso di claustrofobia, così le prime miglia le passate rasentando i bordi della linea di mezzo. Anche la guida non è perfetta con sensazioni di eccessiva rigidità a basse velocità insieme a quella delle sospensioni che hanno un sacco con cui destreggiarsi a velocità più alte, faticando quando si incontrano compressioni e dossi importanti.
Per il resto invece solo ottime notizie: in tutti gli altri casi la dinamica si fa valere, sia in autostrada dove ci si sente veramente rilassati sia in curva con un buon controllo del corpo vettura e quella rigidità che ora viene a vostro favore, e i movimenti dell’auto si riescono sempre a prevedere. La trazione inoltre è un enorme passo avanti rispetto a prima e riuscite a far tenere un gran ritmo al V8 anche se con tutta quella coppia non potete prendervi troppe libertà. Lo sterzo è un altro pregio con un bel peso e un feeling naturale; non è tremendamente comunicativo ma percepite bene l’asse anteriore potendo attaccare con gusto le curve. Il tutto si chiude con la distribuzione dei pesi vicina a 50:50, che si traduce in sovrasterzi a piacere telegrafando con l’acceleratore; è divertimento puro e sentite la Vantage come una vera auto sportiva, e una di quelle davvero coinvolgenti.

Prezzo e rivali

Partendo da 125.000 euro la Vantage è molto più costosa della sua progenitrice, e anche se tale cifra è ampiamente giustificata pone la Aston nello stesso territorio di veri talenti. Prendete la R8: prima di tutto è spettacolare da guardare e con poco più di quella cifra portate a casa un V10 da 570 cavalli che batte senza dubbio la Aston per furia, sound e guida. Rispetto alla 911 invece la Vantage ha una cosa che manca alla versione base: il carattere. Non è ancora uscita la versione Turbo della 992 ma sarà fantastico averle insieme. Infine la McLaren 570GT: parecchio più costosa della Aston ma è giustificata da grandi prestazioni accoppiate a ottime capacità di cruiser.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Trackday evo 2019! Trackdays 2019

Trackday evo 2019!

Disponibili le date 2019 degli eventi Trackday! Tutte le info per iscriversi

Le ultime news

Siamo persi per questa Miura 'Jota' Millechiodi

Siamo persi per questa Miura 'Jota' Millechiodi

21 agosto 2019

Hyundai sta sviluppando una versione incattivita della i30 N Performance

Hyundai sta sviluppando una versione incattivita della i30 N Performance

21 agosto 2019

520 cavalli per la Focus RS m520 by Mountune

520 cavalli per la Focus RS m520 by Mountune

21 agosto 2019

Audi presenta la nuova RS6 Avant

Audi presenta la nuova RS6 Avant

21 agosto 2019

Prime foto spia della nuova Porsche 992 GT3 Touring

Prime foto spia della nuova Porsche 992 GT3 Touring

20 agosto 2019

La Porsche Type 64 è rimasta invenduta a causa di un errore

La Porsche Type 64 è rimasta invenduta a causa di un errore

20 agosto 2019

VW SP2 Restomod: ecco la SP2 che abbiamo sempre sognato

VW SP2 Restomod: ecco la SP2 che abbiamo sempre sognato

20 agosto 2019

Glickenhaus parteciperà alla nuova categoria Hypercar del WEC

Glickenhaus parteciperà alla nuova categoria Hypercar del WEC

20 agosto 2019

L'Aston Martin Valhalla inizia a scaldare i muscoli in pista

L'Aston Martin Valhalla inizia a scaldare i muscoli in pista

20 agosto 2019

Lamborghini presenta addirittura due versioni speciali a Pebble Beach

Lamborghini presenta addirittura due versioni speciali a Pebble Beach

19 agosto 2019