Aston Martin Valhalla: niente motore V6 progettato da Aston Martin

Con un sorprendente cambio di strategia, il capo della Aston Martin, Tobias Moers, ha dichiarato che l’azienda inglese adotterà un propulsore Mercedes per alimentare la poderosa supercar Valhalla a motore centrale.

1/4

L'Aston Martin Valhalla è un progetto veramente ambizioso della storica casa automobilistica britannica: un'hypercar leggera con motore centrale destinata a combattere con modelli come la Ferrari SF90 Stradale. Ai tempi in cui era conosciuto solo con il suo nome in codice, AM-RB 003, il progetto prevedeva il primo motore completamente nuovo e interamente progettato dall'Aston Martin: un 3.0 litri V6 biturbo benzina con la doppia sovralimentazione introdotta all’interno della V calda. Le cose però a quanto pare potrebbero non andare proprio in questo modo. Si perché Tobias Moers, neo capo di Aston Martin, avrebbe riferito agli investitori che la Valkyrie con buona probabilità si fregerà ancora di un motore Mercedes e non di un nuovo motore della stessa Casa inglese. Lo stesso quindi, a quanto pare e a quanto riportato dai colleghi di Autocar inglese, potrebbe capitare alla nuova Valhalla che, invece di fregiarsi del nuovo V6 progettato da Aston Martin, potrebbe fare sfoggio di un’unità della Casa di Stoccarda.

Non va, infatti, dimenticato che a oggi Mercedes detiene ancora una quota del 20% di Aston Martin, strategia che si traduce in una partnership tecnica tra le due case automobilistiche e che permette alla Casa inglese di avere pieno accesso al catalogo dei propulsori della Casa tedesca. Moers, che ha ricoperto il ruolo di capo della divisione AMG di Mercedes dal 2013 fino a quando ha sostituito Andy Palmer all'Aston lo scorso anno, ha detto agli azionisti che, sebbene non sia stata presa una decisione finale su quale propulsore Mercedes verrà installato sotto il cofano della Valhalla, la scelta di non adottare il nuovo V6 di Aston è ormai stata presa per una motivazione di ridurre al minimo le spese e contenere i costi a un livello ragionevole.

È una svolta sorprendente degli eventi, dato lo sforzo che Aston sembra aver già messo in campo nella costruzione interna di un motore per la Valhalla. Nel marzo del 2020, la casa automobilistica aveva pubblicato un video di un motore V6 biturbo che gridava a limitatore e suonava nel modo corretto. A quel tempo, Aston affermò che il V6 da 3,0 litri sarebbe stato abbinato a un sistema ibrido per "diventare il più potente della gamma Aston Martin ". Ciò avrebbe significato che il V6 da 3,0 litri avrebbe superato in potenza e prestazioni il Cosworth V12 da 1160 CV previsto per l'hypercar Valkyrie. Il V6 biturbo sarebbe stato anche il primo motore sviluppato interamente in casa da Aston Martin fin dal V8 da 5,3 litri entrato in produzione per la prima volta nel lontano 1969.

Il cambio di rotta sarebbe stato deciso per far fronte alle ingenti perdite finanziarie del marchio britannico che nel solo 2020 avrebbe visto quadruplicare le sue perdite, una situazione alla quale Moers non poteva non dare il dovuto peso e la necessaria importanza. La casa automobilistica spera che la forte domanda per il SUV DBX, lanciato alla fine del 2020, continuerà anche nel 2021. Nello stesso tempo però Moers ha dichiarato agli azionisti che "Avremo la Valhalla con noi nella seconda metà del 2023, e sarà un'auto straordinaria con una tecnologia mozzafiato". “Grazie all’accordo con Mercedes avremo modo di portare a termine i nostri progetti futuri per veicoli con motori a combustione ma questo non fermerà il nostro altrettanto importante progetto di proseguire verso una elettrificazione dell’intera gamma”. Aston si è, infatti, impegnata a elettrificare il 90% del suo portafoglio di veicoli entro il 2030, con l'hypercar Valkyrie ibridata destinata ad essere la prima ad arrivare e una DBX elettrificata prevista per la fine del 2021 o l'inizio del 2022.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news

Maserati MC20

Il ritorno del tridente tra le supersportive

Maserati MC20

11 June 2021

EVO al MIMO: anche noi ci siamo

EVO al top con la M2 CS

EVO al MIMO: anche noi ci siamo

10 June 2021

Bugatti la Voiture Noire

E' stata presentata la one-off da 11 milioni di euro Bugatti.

Bugatti la Voiture Noire

10 June 2021

Czinger 21C

L'hypercar ibrida da 1.350 cv e 1.250 kg di peso

Czinger 21C

09 June 2021

evo è tornato, il numero di giugno

Evo is back: evo è tornato. Così molto semplicemente possiamo riassumere una bellissima notizia. Evo che per l’appunto torna in edicola per la gioia dei suoi fan e per gli amanti delle auto con la A maiuscola.

evo è tornato, il numero di giugno

09 June 2021

Rimac Nevera: 1.915 cv elettrici

L’hypercar elettrica più veloce sul quarto di miglio

Rimac Nevera: 1.915 cv elettrici

07 June 2021

Mercedes-AMG Project One, pronta al debutto

La nuova Mercedes-AMG Project One sta per debuttare. Caratterizzata dalla motorizzazione derivata dalla F1 si mostrerà al mondo fra poco.

Mercedes-AMG Project One, pronta al debutto

05 June 2021

Maserati Grecale: nuove foto spia ufficiali del SUV modenese, c’è l’approvazione di Tavares

Carlos Tavares e John Elkann a Modena per provare un prototipo del prossimo modello

Maserati Grecale: nuove foto spia ufficiali del SUV modenese, c’è l’approvazione di Tavares

01 June 2021

Cupra Born, debutta la nuova elettrica fino a 231 CV e 540 km di autonomia

Due versioni, da 150 o 204 CV di potenza, fino a 231 CV con l’extraboost

Cupra Born, debutta la nuova elettrica fino a 231 CV e 540 km di autonomia

29 May 2021

McLaren Elva, scendono a 149 gli esemplari prodotti ma compare il nuovo “windscreen”

Debutta il nuovo parabrezza per proteggere dal vento, solo 20 kg in più sulla bilancia

McLaren Elva, scendono a 149 gli esemplari prodotti ma compare il nuovo “windscreen”

28 May 2021