a cura della redazione - 28 gennaio 2020

Aston Martin DBX: lusso, praticità e sportività per il primo Suv della Casa di Gaydon

Gli ingredienti: linee morbide, interni prestigiosi e il V8 da 550 Cv e 700 Nm. Questa la ricetta per far nascere la Aston Martin DBX

1/19

1 di 2

Per la prima volta in 106 anni di storia, Aston Martin si lancia nel prolifico e sempre più affollato mercato dei SUV di lusso. La DBX, dopo diversi anni di sviluppo in condizioni estreme come il deserto africano o le nevi dei paesi scandinavi, viene accolta dal pubblico come la più grande auto di sempre con il logo della Casa Inglese: 5,06 metri di lunghezza, 1,99 metri di larghezza, 1,68 metri d’altezza, un passo di 3,06 metri e un peso di 2.245 kg.

Nonostante le enormi proporzioni, lo stile è inconfondibilmente Aston: i fanali “a mandorla” sono posti all’estremità dell’inconfondibile griglia anteriore, mentre nella parte più bassa del paraurti trovano spazio due luci di posizione a LED con sviluppo verticale. Lateralmente si apprezzano le linee morbide che si sviluppano verso una zona posteriore, dove a catturare l’attenzione è lo spoiler integrato nella vettura, messo in risalto dalla fanaleria posteriore “a incudine” senza soluzione di continuità. A regalare una linea pulita alla vettura ci pensano le maniglie a filo carrozzeria. Per spostare questo enorme “ammasso” di linee eleganti e sinuose ci pensa lo stesso motore presente sulla DB11, il V8 quattro litri biturbo di derivazione Mercedes-AMG, capace di erogare 550 Cv e 700 Nm di coppia tra 2.200 e 5.000 giri, abbinato a una trasmissione a nove rapporti.

Le performance sono da vera auto sportiva inglese: da ferma raggiunge i 100 km/h in 4,3 secondi e può raggiungere una velocità massima di 291 km/h. Proprio come una vera e propria SUV, la DBX può andare anche fuoristrada grazie alla trazione integrale e ai 19 cm di altezza da terra: l’assetto può alzarsi di ulteriori 4,5 cm o abbassarsi di ben 5 cm in base alle necessità del guidatore. La contaminazione “teutonica” continua con le sospensioni ad aria abbinate a un sistema elettronico: un impianto da 48 Volt permette a ciascun ammortizzatore di compensare lo spostamento di peso longitudinale e latitudinale, eliminando così il beccheggio e il rollio.

Lo “zampino” tedesco c’è anche negli interni, con l’infotainment sviluppato da Mercedes e lo schermo da 10,25” ben integrato negli elegantissimi interni della DBX dove (l’abbondante) pelle e radica sono protagoniste indiscusse. Nell’abitacolo c’è davvero tanto spazio, quasi “troppo” se si realizza che stiamo parlando di un’Aston Martin: il bagagliaio raggiunge i 632 litri e i tre sedili posteriori sono abbattibili indipendentemente. A completare l’offerta di questo prestigioso sport utility vehicle ci sono i sistemi ADAS più recenti, come il cruise control adattivo, il mantenitore di corsia attivo. Per portarsi a casa la DBX, Aston Martin ha dichiarato che in Germania sarà disponibile a partire da 193.00 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news

Coronavirus: il Salone di Ginevra 2020 è definitivamente cancellato

Coronavirus: il Salone di Ginevra 2020 è definitivamente cancellato

28 febbraio 2020

Dal 2024 la Porsche Macan sarà solo elettrica

Dal 2024 la Porsche Macan sarà solo elettrica

28 febbraio 2020

CUPRA e-Racer, la prima vettura turismo da gara completamente elettrica al mondo

CUPRA e-Racer,  la prima vettura turismo da gara completamente elettrica al mondo

28 febbraio 2020

Alfa Romeo Giulia GTA: sogno o realtà?

Alfa Romeo Giulia GTA: sogno o realtà?

27 febbraio 2020

Czinger 21C: l’hypercar ibrida ottiene lo 0-100 km/h in soli 1,9 secondi

Czinger 21C: l’hypercar ibrida ottiene lo 0-100 km/h in soli 1,9 secondi

27 febbraio 2020

Toyota GR Corolla: dal 2023 una nuova hot hatch con 250 CV e 360 Nm

Toyota GR Corolla: dal 2023 una nuova hot hatch con 250 CV e 360 Nm

26 febbraio 2020

Porsche Taycan: fino a 265 kW recuperati dalla frenata rigenerativa

Porsche Taycan: fino a 265 kW recuperati dalla frenata rigenerativa

26 febbraio 2020

CUPRA Leon Competición, motore 2.0 turbo e 340 Cv

CUPRA Leon Competición, motore 2.0 turbo e 340 Cv

25 febbraio 2020

Lamborghini Aventador SVJ: finale a sorpresa!

Lamborghini Aventador SVJ: finale a sorpresa!

25 febbraio 2020

Maserati: arrivano una supercar, una granturismo e una suv media

Maserati: arrivano una supercar, una granturismo e una suv media

24 febbraio 2020