di Tommaso Ferrari - 12 July 2022

Quasi 100.000 dollari per una Golf!

Ma non una qualunque, una rarissima G60 Limited con 210 cavalli e compressore volumetrico

Per quanto non siano le protagoniste durante una conversazione sulle auto più divertenti in circolazione è innegabile che la Golf R32 e le sue eredi in versione R siano hot hatch capaci di unire ottime prestazioni, comodità, affidabilità e un’efficacia ammirevole in ogni condizione. Fino alla presentazione della Mk4 R32 – con il suo potente propulsore da 241 cavalli – non esisteva alcuna Golf paragonabile in prestazioni e cavalleria… a meno che non vi mettiate a scavare più a fondo.

Negli anni ’80 la casa tedesca poteva concedervi una GTI 8v da 112 cavalli, una GTI 16 valvole da 139 cavalli e, se proprio volevate fare gli sbruffoni al bar, la G60 famosa per il suo compressore volumetrico, montato sull’1.8 litri 8 valvole che faceva crescere la potenza fino a 160 cavalli. Niente male, ma montando il volumetrico direttamente sul sedici valvole? Ecco che nacque la G60 Limited, e le cose si fecero davvero interessanti. Il quattro cilindri balzava a 210 cavalli e 252 Nm buttati a terra tramite la stessa trazione integrale della Golf Rallye, con risultati impressionanti per l’epoca: 0-100 in circa sei secondi e mezzo e 230 km/h di velocità massima.

Il look era migliorato a sua volta con due soli fari all’anteriore come la GTI Mk1 e la mascherina contornata da un azzurro elettrico al posto del classico rosso. I loghi Vw Motorsport sparsi un po’ ovunque poi erano una chicca. Ne esistono solo 71 esemplaricostosini. Questa G60 Limited (la N° 16 con 165.000 km) in vendita presso un concessionario inglese costa quasi 100.000 dollari (!), più di una Ferrari 355. La comprereste?

© RIPRODUZIONE RISERVATA