a cura della redazione - 15 June 2022

La Radford Type 62-2 farà il suo debutto dinamico al FOS di Goodwood

La creazione di Button, Anstead, Stubbs e Behle si confronterà con il percorso di Lord March a fine Giugno

Da qualche mese è stato reso noto il progetto della Radford Type 62-2, un omaggio alla Lotus Type 62 nonché un modo di riportare in auge la dimenticata carrozzeria Radford, un tempo famosa per le sue Bentley, Rollse Mini personalizzate e partecipe dello sviluppo della GT40. Jenson Button, Ant Anstead, Mark Stubbs e Roger Behle sono i nomi dietro a questa supercar dal sapore vintage, basata sul telaio (già eccezionale) di una Evora.

Il motore è sempre il 3.5 litri V6 Lotus dal sound arrogantissimo e sarà disponibile in vari step di potenza, da 430 a 608 cavalli per la “JPS”, ovviamente con la storica livrea della John Player Special. A completare il tutto Michelin Pilot Sport Cup 2, differenziale autobloccante, datalogger, freni carboceramici e una tonnellata scarsa di peso; di certo non sarà lenta. Ma quanto sarà veloce lo scopriremo solamente al FOS 2022, il Festival of Speed di Goodwood, l’evento degli eventi per gli appassionati. E’ proprio nella ridente tenuta di Lord March, in UK, che la Type 62-2 farà il suo debutto dinamico, affrontando il cronometro e il celebre percorso collinare mostrandosi in tutta la sua gloria a decine di migliaia di persone. Siamo impazienti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA