di Tommaso Ferrari - 20 May 2022

Ken Block correrà la Pikes Peak con questo mostro

Prima era una tenera Porsche 912, ora è una belva da 1.400 cavalli e la deportanza di una F1

C’è stata la bellissima Fiesta da Gymkhana, la Hoonicorn, l’Hoonitruck, la bestiale Subaru di Pastrana… ora il progetto “Hoonigan” e Ken Block sono passati dalla Germania, per mettere le mani su una Porsche. Come tutti i progetti del rallista si sapeva sarebbe rimasta a malapena la carrozzeria di originale… così invece di una 911 la scelta è ricaduta su una 912 del 1966 come base di partenza, stravolgendola dalla meccanica alle proporzioni. E c’è un motivo: la “Hoonipigasus” parteciperà alla prossima Pikes Peak, la Corsa alle Nuvole, una delle competizioni più eccitanti al mondo. 156 curve e tornanti, poco meno di 20 chilometri di lunghezza, traguardo a 4.300 metri e ormai percorso completamente asfaltato; meno fascino ma tempi ancora più bassi (ok preferivamo il fascino).

Quest’anno si celebra il centenario e la 912 correrà nella Pikes Peak Open, dove il regolamento permette praticamente di tutto. La Hoonipigasus infatti – costruita dalla BBi Autosport – monta un flat six da 4.0 litri biturbo con 1.400 cavalli in posizione centrale, è a trazione integrale e la livrea si ispira a quella della famosa 917 Pink Pig. L’aerodinamica è ancora più sconvolgente: della 912 è rimasta vagamente la forma, il retro è stato tagliato per sfogare calore e accogliere aria fresca, diffusore e alettone hanno dimensioni esagerate così come lo splitter anteriore, le gomme sono slick Toyo e il peso si ferma a 1.000 chili. Tradotto: 1.400 cavalli/tonnellata. Pazzesco, e esattamente ciò che serve se sperate di imporvi alla Pikes Peak. Più avanti avremo maggiori novità su freni, assetto, cambio, interni… tutto ciò che aiuterà Block a conquistare la cima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA