di Tommaso Ferrari - 25 March 2022

Rifacciamoci gli occhi con questa 911 Classic Club Coupé

Porsche e Porsche Club of America hanno portato una 996 a un pericoloso livello di fascino. Con meccanica GT3...

In poche occasioni Porsche e il Porsche Club of America hanno collaborato per personalizzare alcune 911 moderne, con risultati notevoli. La cosa però è piuttosto recente, così che il PCA e la casa di Stoccarda si sono guardati intensamente negli occhi e hanno pensato: “cosa avremmo potuto produrre insieme in passato?”. Facile, qualcosa di meraviglioso come la 911 Sport Classic, una delle Porsche più eleganti che possiamo ricordare grazie al tetto a doppia gobba, i cerchi Fuchs, il fine Sport Classic Grey e l’iconica coda d’anatra al retro. Detto fatto, Porsche e PCA si sono lanciati in un progetto completamente nuovo ma ispirato a quel gioiellino del 2009, basandosi – per fare un po’ di scalpore – sulla 911 meno apprezzata, la 996.

E’ stato scelto come veicolo base una 996 un po’ conciatina, così da poter lavorare senza sensi di colpa, stravolgendo interamente quella che ora nessuno potrà più classificare come una brutta Porsche. Il risultato si chiama 911 Classic Club Coupé, ed è fantastico: la 996 donatrice ha ripreso alcuni dettagli dalla Sport Classic come i cerchi Fuchs neri, lo spoiler a coda d’anatra – ispirato a sua volta alla 2.7 RS – e la doppia curva sul tetto (ancora, omaggio della Carrera GT) fondendoli con tantissime parti della 996.2 GT3. Dalla GT3 derivano anche trasmissione, freni, parti aerodinamiche e persino il telaio (!), incluso il feroce 3.6 litri boxer da 381 cavalli. Esatto, in pratica la Classic Club Coupé è una 996.2 GT3 ricavata da una 996 Carrera ed ispirata alla Sport Classic. Sembra complicato, ma che risultato.

La strumentazione è attraversata da strisce longitudinali grigie e bordi in blu Clubblau (la stessa combinazione della carrozzeria), anche le cuciture dei sedili sono di quella fascinosa tonalità mentre i sedili riprendono un motivo vintage. Porsche Classic ha anche aggiunto accessori unici, come il copritelo su misura, la sacca attrezzi personalizzata e una borsa da viaggio. Quante Classic Club Coupé saranno fatte? Solo una, come fa capire fieramente la targhetta 01/01 applicata al cruscotto. Gli sforzi dietro questa realizzazione sono egregi, tutta la scocca è stata modellata e adattata a telaio e flat six della GT3, la carrozzeria è stata testata ripetutamente in galleria del vento e la cura dei dettagli è maniacale. E da guidare… possiamo solo immaginare le emozioni. Ben fatto Porsche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA