di Tommaso Ferrari - 02 March 2022

Si conclude il The I.C.E., il magico concorso di St. Moritz

Auto eccezionali, paesaggi incantevoli e passi di montagna superbi. Cosa volere di più?

Sabato pomeriggio si è concluso il The I.C.E., l’International Concours of Elegance di St. Moritz, una meraviglia a cielo aperto che vale la pena ammirare. Fate voi i conti: location fighetta ma affascinante, sole a palla, auto d’epoca e supercar da restare a bocca spalancata e il Passo del Bernina e del Maloja nei pressi… una combinazione che è tutta una vittoria, niente aspetti negativi. Noi abbiamo fatto un salto con una moderna Morgan Plus 4, 258 cavalli turbocompressi su 1.013 chili che la rendono un proiettile anacronistico; non è assolutamente perfetta ma varrebbe la pena comprarla solo per la faccia di quelli che si vedono sverniciare da un’auto che sembra quella di un anzianotto. Insieme a lei mi sono divertito un sacco, e ora il Maloja e il Bernina hanno parecchie virgole nere in più… .

Tornando al The I.C.E. mai ci saremmo aspettati un simile livello: Pagani Zonda Barchetta, MC20, Jaguar XKSS, 250 GTO, MC12, Aston DB3 S, Countach LP400 Periscopio, 911 da Dakar, 275 GTB, Kimera 037… ogni vettura presente era da ammirare per ore, anche se la parte migliore era il vero e proprio show, quando a gruppi ciascuna classica o supercar moderna si esibiva sul lago ghiacciato di St. Moritz. E mica a velocità da passeggio, i più abili si facevano tutte, e intendo tutte, le curve dell’anello costantemente di traverso, come il proprietario della XKSS che dopo una certa è stato fermato un attimo per dirgli di calmarsi un po’! Le vincitrici sono state una Miura arancione incredibile, una 275 GTB Alluminio, la C-Type, la Mini Cooper ex-works e la Maserati 4CL col suo felicissimo proprietario. Un evento talmente bello che non vediamo l’ora arrivi la prossima edizione, sperando magari di farci un giro anche sulla pista ghiacciata!

© RIPRODUZIONE RISERVATA