a cura della redazione - 22 February 2022

La prima 250 SWB della RML è pronta

Terminato il primo prototipo del magnifico restomod Ferrari, che ora inizia i test su strada

The Car Zero”, ovvero il primo prototipo della nuova 250 SWB è completo. Diciamo nuova perché questa SWB è il restomod squisito della Ferrari 250 Short Wheel Base realizzato dalla RML Engineering, l’azienda inglese che si è prefissata l’obiettivo di portare nell’era moderna la berlinetta Ferrari. Dopo mesi e mesi di progettazione e studio la RML ha terminato la realizzazione della prima 250 SWB, pronta per imbarcarsi nei più severi test al complesso prove di Millbrook. Esteticamente l’azienda ha modellato una carrozzeria in fibra di carbonio che avvolge quello che in realtà è il telaio di una 550 Maranello, con meccanica annessa, ma il più simile possibile alla magnifica 250 seppur utilizzando curve più contemporanee. Il 5.5 litri V12 avrà persino più dei 485 cavalli originali, il peso dovrebbe essere sotto i 14 quintali e il cambio sarà lo stesso sei marce manuale della 550, con gabbia aperta in bella mostra.

Sul sito della RML c’è persino un brevissimo video che mostra il sound delV12, morbido e profondo all’avvio, rabbioso e lacerante agli alti, grazie ad un sistema di scarico realizzato su misura ricercando una timbrica vecchia scuola. Il CEO dell’azienda Michael Mallock non vede l’ora di cominciare i test: “Finalmente siamo pronti per iniziare tutti i test e guidare la vettura su strada. Sentire l’accensione della 250 ha dato a tutti noi la carica, siamo ben più che emozionati per terminare di rifinire la SWB dopo tre anni di lavoro; nessun altro nostro progetto è stato anticipato tanto”. Che dire, un restomod con un livello di dettaglio e qualità degno di Singer e Alfaholics, una linea bella da impazzire e una meccanica di tutto rispetto. Scommettiamo che l’unico difetto sarà il prezzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA