a cura della redazione - 17 February 2022

Max Verstappen prende lezioni di guida sul ghiaccio

Il pluricampione di Ice Speedway Franky Zorn spiega al neo iridato come guidare al meglio su un lago ghiacciato

Zell Am See è un luogo, o meglio un lago, particolare. D’inverno decenni fa si facevano gare con cavalli che trainavano intrepidi sciatori sulla superficie ghiacciata, poi si passò direttamente ai cavalli motore come puledri, e oggi la tradizione è cambiata poco, con questo curioso evento che viene organizzato annualmente. Non solo sciatori pazzi dietro ad auto da rally o stradali, ma anche esibizioni di auto incredibili con gomme – parecchio – chiodate. E’ il caso di Max Verstappen, fresco di titolo in F1, che con la sua Red Bull RB8 ha deciso di farsi dare qualche lezione di guida sul ghiaccio.

Da chi? Da Franky Zorn, pluri campione austriaco di Ice Speedsway, quelle gare di moto su sterrato dove sembrano tutti cadere ad ogni curva, però qua c’è del soffice ghiaccio. Zorn ha spiegato, con le dovute differenze moto-auto, che non conta soltanto la chiodatura, anche la mescola e la forma, e tra l’altro abbondare con i chiodi non è sempre la soluzione ideale dato che aumentano notevolmente (specie per le due ruote) le masse non sospese incidendo sulla dinamica. Godetevi il video, davvero interessante, anche se la Redbull di Verstappen pur con tutti i chiodi del mondo continua a avere “lievi” problemi di trazione e messa a terra, al contrario della moto che pare su un binario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA