a cura della redazione - 26 November 2020

La Ferrari F50 è quanto di più simile a una Formula Uno

A dirlo è stato nientemeno che Tiff Needell dopo aver messo a ferro e fuoco la supercar di Maranello su una strada ricca di curve.

Il pilota e conduttore televisivo britannico, celebre volto di Top Gear e Fifth Gear e ora frontman di Lovecars, non ha utilizzato giri di parole per descrivere un’icona intramontabile come la Ferrari F50, una sportiva del cavallino rampante che ha alle spalle già ben 25 candeline. L’ex pilota classe ’51 ha subito descritto la Ferrari F50 come una vettura ancora oggi in grado di emozionare come se fosse il primo giorno, una emozione però talmente particolare da fargli sembrare di essere a bordo di una vera e propria monoposto di Formula Uno. La sensazione arriva a Tiff Needell ogni qualvolta si avventi sul pedale del gas per affrontare a velocità sostenuta una sequenza di curve. A dirlo non è uno sprovveduto o un inesperto visto che il conduttore televisivo con ben 69 anni sulla carta d’identità ha alle spalle una lunga carriera nel mondo delle competizioni.

Realizzata in soli 349 esemplari, vanta sotto pelle un motore V12 da 4,7 litri ad aspirazione naturale, capace di erogare la bellezza di 512 CV a 8.000 giri/min e 471 Nm a 6.500 giri/min, e un cambio manuale a 6 rapporti dagli innesti precisi, corti e ben contrastati che scarica tutto sulle sole ruote posteriori. Pedigree tecnico in grado di spingere la Ferrari F50 fino alla velocità massima di 325 km/h e di farle archiviare la pratica dello 0-100 km/h in soli 3,9 secondi. Ma Needell ribadisce che la parte più sorprendete di quest’auto è la sua capacità di trasmettere senza filtri e in modo analogico emozioni vere. Sensazioni che Tiff aveva sperimentato unicamente su una monoposto di Formula Uno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA