di Matteo di Lallo - 24 July 2020

Porsche 911 (992): la Turbo ha 580 Cv

Leggermente depotenziato rispetto a quello della sorella Turbo S, il 3.8 litri 6 cilindri boxer tocca comunque quota 580 Cv e 700 Nm.

Motore

Dopo aver svelato la versione più potente, stiamo parlando naturalmente della Turbo S, è arrivato il momento per Porsche di svelare anche la variante per così dire meno pepata. Denominata come da consuetudine “semplicemente” Turbo, la 911 (992) in questa variante continua a fregiarsi dell’iconico 3.8 litri 6 cilindri boxer sovralimentato che però ferma l’asticella a 580 Cv e 700 Nm, un valore di tutto rispetto ma pur sempre inferiore ai 650 Cv e 800 Nm della sorellona Turbo S.

Prestazioni

Numeri comunque in grado di far impallidire anche il più scaltro degli automobilisti visto che lo scatto nello 0-100 km/h viene ugualmente bruciato in soli 2,7 secondi, tempo identico alla Turbo S, mentre la velocità massima ferma la lancetta del contachilometri alla bellezza di 320 km/h. Numeri resi possibili oltre che dal 6 cilindri boxer biturbo anche dal cambio automatico a doppia frizione PDK con 8 rapporti e dalla trazione integrale 4.

Dati tecnici

A questo pacchetto meccanico si affiancano poi carreggiate e passaruota allargati (+45 millimetri all’anteriore, +20 al posteriore), sospensioni con sistema PASM (Porsche Active Suspension Management), trazione con Porsche Traction Management, asse posteriore sterzante, impianto frenante maggiorato con dischi carboceramici da 408 mm all’anteriore e 380 mm al posteriore e pinze anteriori a 10 pistoncini, cerchi in lega da 20 pollici all’anteriore e 21 al posteriore, aerodinamica specifica e il sistema PDCC (Porsche Dynamic Chassis Control) con barre antirollio attive, quest’ultimo però come optional.

© RIPRODUZIONE RISERVATA