23 febbraio 2020

Tesla Autopilot: siamo sicuri che sia davvero affidabile?

Le indagini su un incidente mortale a bordo di una Tesla Model X hanno portato alla ribalta le problematiche di affidabilità dei sistemi Autopilot.

1/6

1 di 3

Non è il primo incidente di una Tesla di cui vi diamo notizia e non è nemmeno il primo in cui la causa sembra essere stato proprio il sistema di guida autonoma Autopilot ma questo incidente, avvenuto a marzo 2018, sembra aver nuovamente riacceso i dubbi in merito a questo avanzato sistema di guida autonoma. Walter Huang, 38enne e ingegnere software di Apple, fu purtroppo coinvolto in un incidente mentre era a bordo della sua Tesla Model X. Tale schianto, avvenuto a Mountain View in California, gli costò tragicamente la vita e spinse subito le autorità a indagare sulle cause.

Apparse chiaro fin da subito che l’incidente poteva essere ricondotto a una problematica del sistema Autopilot montato sulla Model X. Le successive indagini, condotte dalla National Transportation Safety Board (NTSB), hanno, infatti, confermato che il sistema di guida autonoma di livello 3 aveva avuto dei problemi anche prima dello schianto finale. Problematiche ricollegabili a cambi improvvisi di direzione e al passaggio sulle aree vietate tra le corsie autostradali e gli svincoli. Un malfunzionamento dovuto con molta probabilità alla sbagliata interpretazione da parte del sistema di Tesla delle linee orizzontali alla sua sinistra. La failure innescava inevitabilmente un eccessivo e pericoloso avvicinamento alle barriere delimitative.

Un comportamento che con molta probabilità si deve essere ripresentato il giorno dell’incidente con la sola differenza che questa volta Walter Huang non riuscì tempestivamente a riprendere il controllo della sua Tesla perché, stando alle indagini, era impegnato con il telefono cellulare, portandolo a tenere le mani lontane dal volante per circa 18 minuti, un terzo del tratto percorso con Autopilot. Questa forte disattenzione, confermata dalla piena mancanza della benché minima frenata d’emergenza o sterzata negli ultimi secondi prima dell’impatto, non fece altro che aggravare la situazione, portando la vettura a schiantarsi letteralmente contro la barriera di sinistra e ad essere successivamente colpita dalle altre auto che sopraggiungevano da dietro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news

Lancia Delta S4 Corsa: un iconico esemplare è ora in vendita

Lancia Delta S4 Corsa: un iconico esemplare è ora in vendita

09 aprile 2020

EVO CAR OF THE YEAR 2019: ci spostiamo in pista

EVO CAR OF THE YEAR 2019: ci spostiamo in pista

09 aprile 2020

Mercedes A 45 S AMG: prestazioni strabilianti al Nurburgring

Mercedes A 45 S AMG: prestazioni strabilianti al Nurburgring

07 aprile 2020

EVO CAR OF THE YEAR 2019: il test continua

EVO CAR OF THE YEAR 2019: il test continua

07 aprile 2020

EVO CAR OF THE YEAR 2019: il primo giorno di test

EVO CAR OF THE YEAR 2019: il primo giorno di test

06 aprile 2020

EVO CAR OF THE YEAR 2019: Quest'anno niente ECOTY tra le pozzanghere

EVO CAR OF THE YEAR 2019: Quest'anno niente ECOTY tra le pozzanghere

05 aprile 2020

Come mai le Ferrari nacquero e sono tutt'oggi principalmente rosse? Scopriamolo!

Come mai le Ferrari nacquero e sono tutt'oggi principalmente rosse? Scopriamolo!

04 aprile 2020

EVO CAR OF THE YEAR 2019: i nostri tester

EVO CAR OF THE YEAR 2019: i nostri tester

04 aprile 2020

EVO CAR OF THE YEAR 2019: vi presentiamo le auto in competizione

EVO CAR OF THE YEAR 2019: vi presentiamo le auto in competizione

03 aprile 2020

EVO CAR OF THE YEAR 2019: la scelta del circuito

EVO CAR OF THE YEAR 2019: la scelta del circuito

03 aprile 2020