di Matteo di Lallo
- 08 March 2020

Mild-Hybrid: l’ibrido amico delle prestazioni

Nato come escamotage per abbattere consumi ed emissioni, il sistema mild-hybrid viene oggi utilizzato anche sulle auto più sportive con lo scopo di renderle ancor più efficienti e prestazionali.

1/9

Un veicolo ibrido è una vettura nella quale al motore termico, sia esso benzina o diesel, vengono affiancati uno o più motori elettrici. Questa tecnologia nasce dall’esigenza dei costruttori di voler in qualche modo ridurre i consumi di carburante e di conseguenza le emissioni inquinanti della propria gamma senza per questo inficiare prestazioni e piacere di guida.

Esistono però svariate tipologie di ibrido, ognuna diversa dall’altra, non solo per il nome o per le caratteristiche finali, ma anche e soprattutto per il grado di ibridazione (full-hybrid, plug-in hybrid, mild-hybrid) e per il tipo di schema costruttivo adottato per l’integrazione tra il motore termico e la macchina elettrica (serie o parallelo). Se però all’inizio questi sistemi erano adottati principalmente su vetture per così dire comuni con lo scopo di ridurre i consumi di carburante e abbattere le emissioni allo scarico, al giorno d’oggi troviamo questa tecnologia sempre più appannaggio anche di vetture sportive e prestazionali con il fine di aiutare il motore termico nelle fasi di minore efficienza e rendere più prestazionale l’intera vettura.

1/3

Un esempio lampante è il proliferare del sistema mild-hybrid a 48 Volt su vetture per così dire pepate o vitaminizzate, soluzione che troviamo oggi a bordo anche di modelli come Audi RS6, RS7, RSQ8 e SQ5, Range Rover Sport HST, Volvo XC 90, Mercedes E 53 AMG e S 500 EQ-Boost, ecc ecc.

Tale tecnologia - composta dal classico motore termico benzina o diesel più un dispositivo elettrico reversibile cioè un motore/generatore (alternatore/starter) elettrico azionato a cinghia - è in sostanza un sistema molto più semplice, compatto, leggero e dai costi più contenuti rispetto agli ibridi veri e propri e per questo per nulla gravante sulle performance di una vettura prestazionale o sportiva. Capace di svolgere sia la funzione di generatore di corrente che quella di motore elettrico, anche con funzione di motorino di avviamento per il motore termico, il sistema mild-hybrid viene ad oggi sempre più sfruttato in abbinamento al motore termico per ottenere le stesse se non superiori prestazioni di un motore di maggiore cubatura e frazionamento, senza per questo inficiare su consumi ed emissioni.

1/8

Forte, infatti, delle sue caratteristiche, la tecnologia MHEV (mild hybrid electric vehicle) quando agisce da motore elettrico fornisce potenza addizionale al motore termico nelle fasi di minore efficienza come nelle ripartenze da fermo o quando c’è una richiesta di maggiore coppia motrice come nelle accelerazioni ad alti carichi ma bassi regimi. In frenata e in rilascio si attiva la frenata rigenerativa per il recupero di energia e il successivo immagazzinamento della stessa all’interno di una batteria al litio.

Il sistema permette oltremodo di ridurre il turbo-lag, migliorare la risposta ai transitori e di garantire uno Start&Stop avanzato fino a 22 km/h e una funzione di veleggiamento estesa fino a 160 km/h. Tutte note positive che permettono oggi a vetture di un certo calibro ma allo stesso tempo sportive e prestazionali di poter offrire un piacere di guida ancora maggiore, prestazioni superiori e allo stesso tempo un’ottima economia ed efficienza dal punto di vista di consumi ed emissioni.

Come se non bastasse tale tecnologia è un toccasana tanto per le Case automobilistiche, che in questo modo possono omologare una vettura molto prestazionale con un livello di consumo ed emissione minore rispetto a una equivalente priva del sistema mild-hybrid, quanto per l’acquirente/automobilista che, trovandosi alla guida di una vettura omologata e considerata in tutto e per tutto ibrida, ha tutto il diritto di beneficiare di agevolazioni e promozioni fiscali riservati a questa categoria (bollo, posteggi blu, ingressi ZTL e Area C, Ecotassa, ecc).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news

Porsche Taycan: come funziona la frenata rigenerativa?

Porsche Taycan: come funziona la frenata rigenerativa?

04 July 2020

Aerodinamica attiva: la nuova era della dinamica

Aerodinamica attiva: la nuova era della dinamica

03 July 2020

Ferrari V6 ibrida avvistata a Maranello: il video

Ferrari V6 ibrida avvistata a Maranello: il video

02 July 2020

Niente più Saloni dell’Auto per Lamborghini

Niente più Saloni dell’Auto per Lamborghini

01 July 2020

Ferrari 812 GTO: in attesa del debutto, si sgranchisce le gambe a Fiorano

Ferrari 812 GTO: in attesa del debutto, si sgranchisce le gambe a Fiorano

30 June 2020

Cayman GT4 vs 992 Carrera S: la sfida sul circuito del Lausitzring

Cayman GT4 vs 992 Carrera S: la sfida sul circuito del Lausitzring

30 June 2020

Lotus celebra il 20° anniversario della Exige con una sensazionale Special Edition

Lotus celebra il 20° anniversario della Exige con una sensazionale Special Edition

29 June 2020

Kia Picanto: con il restyling sprigiona 75 CV

Kia Picanto: con il restyling sprigiona 75 CV

29 June 2020

Mantas Šliogeris e la sua MAZDA MX-5 Mk2

Mantas Šliogeris e la sua MAZDA MX-5 Mk2

28 June 2020

I miti del gruppo A

I miti del gruppo A

27 June 2020