di Tommaso Ferrari - 11 gennaio 2019

Siemoneit Racing stravolge la Seat Leon ST Cupra 300

Il tuner tedesco dona alla Seat un ottimo appeal e tonnellate di potenza
1/7

Onestamente non ne avevo mai sentito parlare, cosa molto brutta visto che Siemoneit Racing – un preparatore tedesco che si dedica a Seat, Bmw, Bentley, Alfa e a decine di altri marchi – sembra sapere veramente il fatto suo. Quel che è certo è che lavorando su una Seat Leon ST Cupra l’azienda ha realizzato una vettura incredibile, e degna della nostra attenzione visto che non ci sono body kit posticci o modifiche approssimative, ma solo miglioramenti studiati e veramente ben fatti. Partiamo dal motore. Mentre tutti siamo rimasti piuttosto impressionati dai 421 cavalli della prossima A45 AMG, Siemoneit zitta zitta ha sorriso, ha preso il 2.0 litri quattro cilindri TSI turbo della Leon ST Cupra 300 4Drive e ha tirato fuori qualcosa come 521 cavalli e 620 Nm di coppia. Assurdo. Sono più cavalli di una AMG GT S… in una Seat. Le modifiche sono state svariate, ovviamente partendo da una turbina più grande, nuovo intercooler, sistema di aspirazione, iniettori e probabilmente anche pistoni e bielle più robusti, oltre ad uno scarico che dovrebbe farsi notare da chilometri.

La parte migliore è che tutta questa potenza non è stata buttata lì a caso, ma per scaricarla come si deve – e fermarsi come si deve – i freni sono stati sostituiti con quelli carbo-ceramici di una RS3 e le gomme sono Michelin Pilot Sport Cup 2. Anche esteticamente la Leon by Siemoneit fa la sua figura: se non fosse per gli adesivi un po’ pacchiani sul montante posteriore sarebbe praticamente perfetta, aggressiva ma sobria il giusto, con vernice nera, bellissimi cerchi scuri, diffusore in carbonio, doppio scarico ovale e fari a led. Performance? La ST Cupra 300 ora scatta da 0 a 100 in 3,4 secondi e raggiunge i 280 km/h… anche se il preparatore dichiara che senza l’intromissione dell’elettronica si arriverebbe a 305 km/h. Il prezzo totale (compresa la Cupra originale) supera i 55.000 euro ma visti i risultati (e se il motore si rivelerà affidabile) sembrerebbero quasi soldi ben spesi per avere una Seat station wagon molto bella e più veloce di una M6.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news

Ottime notizie per i futuri modelli Porsche 911 GT

Ottime notizie per i futuri modelli Porsche 911 GT

23 marzo 2019

PS Mosquito: una nuova rivale per la Senna e la BT62

PS Mosquito: una nuova rivale per la Senna e la BT62

22 marzo 2019

Pagani Huayra Dragon: meglio della BC?

Pagani Huayra Dragon: meglio della BC?

22 marzo 2019

Porsche riprenderà (per pochissimo) la produzione della GT2 RS

Porsche riprenderà (per pochissimo) la produzione della GT2 RS

22 marzo 2019

Lister scopre la Thunder con la LFT-C

Lister scopre la Thunder con la LFT-C

21 marzo 2019

La Vanquish Vision e l'AM RB 003 hanno nel mirino Ferrari

La Vanquish Vision e l'AM RB 003 hanno nel mirino Ferrari

21 marzo 2019

La Koenigsegg Jesko è sold out

La Koenigsegg Jesko è sold out

21 marzo 2019

Lamborghini Aventador by DMC: evoluzione o tragedia?

Lamborghini Aventador by DMC: evoluzione o tragedia?

20 marzo 2019

Mountune presenta la Fiesta ST m225

Mountune presenta la Fiesta ST m225

20 marzo 2019

Bentley introduce la Continental GT V8 '19

Bentley introduce la Continental GT V8 '19

19 marzo 2019