06 August 2020

Porsche: come incrementare la potenza della GT2 RS?

Grazie alla stampa in 3D si riescono a ottenere pistoni dal peso nettamente inferiore e dalle tolleranze fino a oggi inimmaginabili. Migliorata anche la resistenza meccanica e la combustione che sono in grado di generare.

1/10

A Zuffenhausen ha deciso di incrementare ulteriormente le prestazioni della già ottima Porsche 911 GT2 RS. Per farlo si sono affidati a una tecnologia che ha preso il largo nell’ultimo periodo. Stiamo parlando della stampa in 3D, metodologia di produzione ad oggi già molto utilizzata dalle Case automobilistiche per la produzione di svariate componenti della vettura.

In Porsche però sembrano aver voluto estendere il campo di applicazione di questa innovativa e avanzata tecnologia. Non più solo parti della carrozzeria, del telaio o degli interni ma anche veri e propri componenti meccanici sia esterni e soprattutto interni. E’, infatti, notizia dell’ultima ora che a Stoccarda si siano spinti fino alla realizzazione dei pistoni dell’iconico motore Boxer con questa speciale metodologia.

In collaborazione con i fornitori Mahle e Trumpf la Casa tedesca ha, infatti, messo a punto dei pistoni realizzati con questa tecnica dalle caratteristiche di molto superiori rispetto ai pistoni forgiati.

Inediti pistoni non solo dal peso nettamente inferiore e dalle tolleranze fino a oggi inimmaginabili ma anche caratterizzati da una resistenza meccanica nettamente superiore e capaci di offrire una tipologia di combustione più efficiente e prestazionale di quella de pistoni forgiati.

Ben 30 Cv in più

I vantaggi di questa tecnica che prevede la fabbricazione strato per strato sono che è possibile pensare strutture più complesse rispetto ai tradizionali metodi a stampo e che si è in grado di variare la lega impiegata a seconda del punto del componente. Due assi nella manica che hanno permesso a Porsche di realizzare pistoni che pesano circa il 10% in meno rispetto ai pistoni forgiati e sono dotati di un condotto di raffreddamento integrato e chiuso nella corona del pistone che non avrebbe potuto essere prodotto con metodi convenzionali. Una “geniale trovata” che ha permesso agli ingegneri di Porsche di incrementare il regime di rotazione del motore, abbassare il carico di temperatura sui pistoni e ottimizzare la combustione. Montati, infatti, all’interno del motore da 3.8 litri 6 cilindri boxer biturbo benzina della Porsche 911 GT2 RS, già capace di toccare la vertiginosa potenza di ben 700 Cv, sono stati capaci di far segnare il nuovo livello d potenza massima di ben 730 Cv, un incremento di circa 30 Cv in più di potenza che va di pari passo con un apprezzabile incremento dell’efficienza termica e di combustione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news

Porsche Taycan Turbo S VS McLaren P1: il bene contro il male

Due diverse concezioni, entrambe molto prestazionali, stessa accelerazione sullo 0-100 ma filosofie progettuali totalmente opposte. In uan drag race chi la spunta?

Porsche Taycan Turbo S VS McLaren P1: il bene contro il male

12 September 2020

Porsche Panamera 2020: ancora più performante e divertente

Con un prezzo di 97.800 euro per la versione base a trazione posteriore, la Porsche Panamera restyling è già ordinabile anche in Italia ma le prime consegne sono fissate per ottobre.

Porsche Panamera 2020: ancora più performante e divertente

10 September 2020

La Volkswagen Golf 8 si fa in cinque

A breve saranno disponibili anche tutte le varianti ibride della nuova media di Wolfsburg: si tratta di cinque diverse versioni, tre mild hybrid e due plug-in hybrid.

La Volkswagen Golf 8 si fa in cinque

09 September 2020

Nurburgring: Tesla Model 3 Performance più veloce di Porsche 911 GT3 RS?

Sull’iconico e difficilissimo tracciato denomina Inferno Verde sembra proprio che la berlina vitaminizzata di Palo Alto sia in grado di star dietro se non persino superare una Porsche 911 con gli attributi.

Nurburgring: Tesla Model 3 Performance più veloce di Porsche 911 GT3 RS?

08 September 2020

Garmin Catalyst: il driver coach virtuale per la pista

Una volta montato sul cruscotto raccoglie i vostri dati e vi fornisce in tempo reale indicazioni e suggerimenti anche audio per migliorare le vostre sessioni in pista.

Garmin Catalyst: il driver coach virtuale per la pista

07 September 2020

Tesla Model 3 sconfitta dalla Pikes Peak

Uno spettacolare incidente ma per fortuna senza gravi conseguenze ha definitivamente fermato la vettura di Palo Alto preparata dai ragazzi di Unplugged Performance.

Tesla Model 3 sconfitta dalla Pikes Peak

07 September 2020

Bmw M3 Touring? Presto sarà realtà

Audi RS4 Avant e Mercedes-AMG C63 Wagon sono state avvisate. La Casa dell’Elica metterà per la prima volta in commercio una versione station wagon della sua poderosa M3.

Bmw M3 Touring? Presto sarà realtà

06 September 2020

Ferrari 488 Pista vs Ferrari F40: testa a testa in quel di Maranello

Classica drag race sul quarto di miglio tra cavalline rampanti, rappresentative di epoche molto distanti tra loro. Chi avrà avuto la meglio?

Ferrari 488 Pista vs Ferrari F40: testa a testa in quel di Maranello

05 September 2020

Test dell’Alce indigesto per la Porsche Taycan

Risultato non proprio eccellente quello della sportiva elettrica di Zuffenhausen che nel test del doppio evitamento ostacolo non ha brillato poi più di tanto.

Test dell’Alce indigesto per la Porsche Taycan

04 September 2020

Lamborghini Huracán Evo: il nostro hot lap

Di primo acchito sembrerebbe essersi un po’ troppo “imborghesita” l’ultima evoluzione della supercar del Toro. Invece basta solo un “click” per ritrovare il carattere che la separa dall’Audi R8, con cui condivide parte della meccanica. Nel nuovo numero di evo, l'abbiamo testata. Vi mostriamo il video dell'Hot Lap del nostro pilota ufficiale, Tommy Maino.

Lamborghini Huracán Evo: il nostro hot lap

03 September 2020