di Matteo di Lallo
- 24 June 2020

Nuova Mini Countryman: ventata di freschezza

A quattro anni dal lancio della seconda generazione la Mini Countryman riceve una bella rinfrescata. Introdotte alcune modifiche all’aspetto estetico, al contenuto tecnologico di bordo e alla già vasta gamma di motori.

1/33

Esterni

Ma partiamo dagli esterni. Le novità dal punto di vista estetico hanno riguardato tanto la parte anteriore quanto quella posteriore della Suv premium britannica.

Nella parte frontale spiccano ora un paraurti rivisitato con finitura interamente del colore della carrozzeria, una griglia del radiatore riprogettata con contorni esagonali e sottile telaio cromato a farne da cornice e inediti proiettori con tecnologia Matrix Led che includono anche fendinebbia e luce di parcheggio sempre a led.

Al posteriore trovano posto, invece, un paraurti ridisegnato, luci verticali con telaio cromato, trama che riporta la bandiera inglese Union Jack e tecnologia di illuminazione interamente a led.

Immancabile naturalmente la lunga lista di optional e personalizzazioni estetiche che include ora anche inediti colorazioni per la carrozzeria, il tetto e le calotte degli specchietti.

Completano il pacchetto rinnovati cerchi in lega da 16, 17, 18 o persino 19 pollici dal design completamente rinnovato.

1/14

Interni

Passando agli interni le novità hanno riguardato più i contenuti e il comparto tecnologico. La nuova Mini Countryman vanta ora un volante sportivo in pelle su tutte le versioni, sedile del passeggero anteriore regolabile in altezza e sedili regolabili elettricamente con memoria (optional).

Invariato lo spazio interno, l’abitabilità per 5 persone e la capacità di carico che varia dai 450 litri base fino ai 1390 litri con divanetto posteriore abbattuto.

Immancabili anche negli interni la miriade di opportunità di personalizzazione dal punto di vista cromatico e dei materiali. Chiudono il cerchio un inedito quadro strumenti digitale da 5,0 pollici (optional) e un rinnovato monitor (anche touch) per il sistema di infotainment con gamma di sistemi audio e di navigazione ristrutturata e display che nella versione di punta raggiunge gli 8,8 pollici.

Motorizzazioni

Spostandoci sotto pelle a spingere la rinnovata Suv premium inglese troveremo una vasta gamma di motori (tre motori a benzina e tre motori diesel dotati della più recente tecnologia MINI TwinPower Turbo) completamente rinnovata per rispondere all’ultimissima normativa sulle emissioni Euro 6d.

Si parte dai benzina: 1.5 litri 3 cilindri turbo da 102 e 136 CV, il secondo anche in variante integrale ALL4, e 2.0 litri 4 cilindri turbo da 180 CV sia anteriore che integrale ALL4.

Si passa poi ai diesel: 1.5 litri 3 cilindri da 116 CV e il 2.0 litri 4 cilindri da 150 e 190 CV, questi ultimi due sia anteriori che integrali ALL4.

Tutte le versioni saranno disponibili con il cambio manuale a 6 marce mentre se quelle meno prestazionali potranno fare affidamento su un cambio Steptronic con doppia frizione e 7 rapporti, quelle più pepate potranno usufruire anche di una trasmissione Steptronic con doppia frizione e 8 rapporti.

1/14

Ibrido

Confermata, infine, anche la variante ibrida plug-in. Denominata Mini Cooper SE Countryman ALL4, si avvale i serie di un sistema di trazione integrale ibrido specifico, composto da motore a benzina a 3 cilindri che trasmette la sua potenza alle ruote anteriori più un motore elettrico sincrono che agisce sulle ruote posteriori.

L’insieme dei due motori produce una potenza di sistema di 165 kW / 224 CV. In questo caso la trasmissione di serie e la Steptronic a 6 marce mentre ad alimentare il motore elettrico ci pensa una batteria agli ioni di litio ad alta tensione con un contenuto energetico lordo di 9,6 kWh, che offre alla nuova MINI Cooper SE Countryman ALL4 una portata elettrica massima di 55-61 chilometri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news

Porsche Taycan Turbo S VS McLaren P1: il bene contro il male

Due diverse concezioni, entrambe molto prestazionali, stessa accelerazione sullo 0-100 ma filosofie progettuali totalmente opposte. In uan drag race chi la spunta?

Porsche Taycan Turbo S VS McLaren P1: il bene contro il male

12 September 2020

Porsche Panamera 2020: ancora più performante e divertente

Con un prezzo di 97.800 euro per la versione base a trazione posteriore, la Porsche Panamera restyling è già ordinabile anche in Italia ma le prime consegne sono fissate per ottobre.

Porsche Panamera 2020: ancora più performante e divertente

10 September 2020

La Volkswagen Golf 8 si fa in cinque

A breve saranno disponibili anche tutte le varianti ibride della nuova media di Wolfsburg: si tratta di cinque diverse versioni, tre mild hybrid e due plug-in hybrid.

La Volkswagen Golf 8 si fa in cinque

09 September 2020

Nurburgring: Tesla Model 3 Performance più veloce di Porsche 911 GT3 RS?

Sull’iconico e difficilissimo tracciato denomina Inferno Verde sembra proprio che la berlina vitaminizzata di Palo Alto sia in grado di star dietro se non persino superare una Porsche 911 con gli attributi.

Nurburgring: Tesla Model 3 Performance più veloce di Porsche 911 GT3 RS?

08 September 2020

Garmin Catalyst: il driver coach virtuale per la pista

Una volta montato sul cruscotto raccoglie i vostri dati e vi fornisce in tempo reale indicazioni e suggerimenti anche audio per migliorare le vostre sessioni in pista.

Garmin Catalyst: il driver coach virtuale per la pista

07 September 2020

Tesla Model 3 sconfitta dalla Pikes Peak

Uno spettacolare incidente ma per fortuna senza gravi conseguenze ha definitivamente fermato la vettura di Palo Alto preparata dai ragazzi di Unplugged Performance.

Tesla Model 3 sconfitta dalla Pikes Peak

07 September 2020

Bmw M3 Touring? Presto sarà realtà

Audi RS4 Avant e Mercedes-AMG C63 Wagon sono state avvisate. La Casa dell’Elica metterà per la prima volta in commercio una versione station wagon della sua poderosa M3.

Bmw M3 Touring? Presto sarà realtà

06 September 2020

Ferrari 488 Pista vs Ferrari F40: testa a testa in quel di Maranello

Classica drag race sul quarto di miglio tra cavalline rampanti, rappresentative di epoche molto distanti tra loro. Chi avrà avuto la meglio?

Ferrari 488 Pista vs Ferrari F40: testa a testa in quel di Maranello

05 September 2020

Test dell’Alce indigesto per la Porsche Taycan

Risultato non proprio eccellente quello della sportiva elettrica di Zuffenhausen che nel test del doppio evitamento ostacolo non ha brillato poi più di tanto.

Test dell’Alce indigesto per la Porsche Taycan

04 September 2020

Lamborghini Huracán Evo: il nostro hot lap

Di primo acchito sembrerebbe essersi un po’ troppo “imborghesita” l’ultima evoluzione della supercar del Toro. Invece basta solo un “click” per ritrovare il carattere che la separa dall’Audi R8, con cui condivide parte della meccanica. Nel nuovo numero di evo, l'abbiamo testata. Vi mostriamo il video dell'Hot Lap del nostro pilota ufficiale, Tommy Maino.

Lamborghini Huracán Evo: il nostro hot lap

03 September 2020