Porsche: con l’Euro 7 le cilindrate cresceranno

Il nuovo standard sulle emissioni nocive porterà i costruttori ad introdurre importanti novità tecniche. Prima fra tutte l’incremento delle cilindrate dei propri motori. Scopriamo il perché!

1/12

Quali saranno le sfide che dovranno affrontare i motoristi e gli ingegneri per progettare motori in grado di rispettare la futura normativa Euro 7 sulle emissioni?

Quali modifiche tecniche dovranno essere introdotte per cercare di adeguare i motori attualmente in circolazione? A spiegarlo è stato nientemeno che Fran Steffen Walliser, responsabile delle linee di prodotto Porsche 911 e 718, che ha cercato di fare chiarezza su quali saranno le sfide che il settore auto dovrà affrontare per farsi trovare pronto nel 2026 quando entrerà in vigore la normativa Euro 7.

Per rispettare, infatti, le sempre più stringenti normative sulle emissioni climalteranti e nocive e far fronte ai sempre più severi obiettivi che l’Unione Europea si è imposta entro il 2050, i costruttori di tutto il mondo dovranno investire somme sempre più ingenti in ricerca e sviluppo e ricorrere sempre più all’elettrificazione.

La transizione all’elettrico però non basterà e soprattutto non sarà totale e immediata ed ecco perché si dovranno trovare delle strategie per fare in modo che i prossimi propulsori tradizionali siano ancora più puliti, ecologici e poco assetati di carburante.

Motori in grado insomma di risultare conformi alla futura normativa Euro 7. Per fare questo in Porsche hanno già pensato in primis di adottare una sorta di ibrido per i modelli futuri.

Per quanto concerne però i modelli attuali le modifiche dovranno interessare sicuramente la meccanica, i sistemi di post trattamento dei gas di scarico e quelli di gestione termica del motore.

Stando, infatti, alle parole di Steffen Walliser assisteremo all’installazione di catalizzatori fino a 3 o 4 volte più grandi, all’adozione di procedure di misurazioni delle emissioni a freddo, all’incremento dei consumi per il maggiore carburante iniettato nei catalizzatori per attivarli e, udite udite, all’adozione di cilindrate sempre maggiori per far fronte all’installazione di tutti i dispositivi di cui sopra.

Già con le omologazioni Euro 6 abbiamo registrato filtri del particolato debuttare su molti motori benzina. In prospettiva, i sistemi di trattamento dei gas saranno ancor più complessi, per rispondere a vincoli ed esigenze tecniche legate alle misurazioni tra cicli di test e RDE, nonché per le emissioni registrate a motore freddo.

In futuro assisteremo quindi a una ulteriore evoluzione della filosofia di pensiero motoristica: si passerà dal downsizing, all’ibrido e ora al rightsizing.

Cambio di filosofia che in Porsche verrà tradotto con un incremento delle cubature che potrebbe attestarsi intorno al 20% pur senza rinunciare alla sovralimentazione mediante turbocompressore.

Il boxer sei cilindri non sparirà, rimarrà sovralimentato ma la sua cubatura dovrebbe passare dagli attuali 3,0 litri ai futuri 3,6 litri e così di conseguenza le altre versioni: quella già da 3,8 litri e quella aspirata da 4,0 litri.

Molti costruttori passeranno inoltre dai 4 ai 6 cilindri e dai 6 agli 8 con un incremento anche qui delle cilindrate.

Non si potrà insomma rispettare le nuove normative senza consumare maggiore benzina. Un postulato che stride rispetto a delle normative sempre più stringenti eppure a livello tecnico è questo che accadrà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news

Porsche Taycan Turbo S VS McLaren P1: il bene contro il male

Due diverse concezioni, entrambe molto prestazionali, stessa accelerazione sullo 0-100 ma filosofie progettuali totalmente opposte. In uan drag race chi la spunta?

Porsche Taycan Turbo S VS McLaren P1: il bene contro il male

12 September 2020

Porsche Panamera 2020: ancora più performante e divertente

Con un prezzo di 97.800 euro per la versione base a trazione posteriore, la Porsche Panamera restyling è già ordinabile anche in Italia ma le prime consegne sono fissate per ottobre.

Porsche Panamera 2020: ancora più performante e divertente

10 September 2020

La Volkswagen Golf 8 si fa in cinque

A breve saranno disponibili anche tutte le varianti ibride della nuova media di Wolfsburg: si tratta di cinque diverse versioni, tre mild hybrid e due plug-in hybrid.

La Volkswagen Golf 8 si fa in cinque

09 September 2020

Nurburgring: Tesla Model 3 Performance più veloce di Porsche 911 GT3 RS?

Sull’iconico e difficilissimo tracciato denomina Inferno Verde sembra proprio che la berlina vitaminizzata di Palo Alto sia in grado di star dietro se non persino superare una Porsche 911 con gli attributi.

Nurburgring: Tesla Model 3 Performance più veloce di Porsche 911 GT3 RS?

08 September 2020

Garmin Catalyst: il driver coach virtuale per la pista

Una volta montato sul cruscotto raccoglie i vostri dati e vi fornisce in tempo reale indicazioni e suggerimenti anche audio per migliorare le vostre sessioni in pista.

Garmin Catalyst: il driver coach virtuale per la pista

07 September 2020

Tesla Model 3 sconfitta dalla Pikes Peak

Uno spettacolare incidente ma per fortuna senza gravi conseguenze ha definitivamente fermato la vettura di Palo Alto preparata dai ragazzi di Unplugged Performance.

Tesla Model 3 sconfitta dalla Pikes Peak

07 September 2020

Bmw M3 Touring? Presto sarà realtà

Audi RS4 Avant e Mercedes-AMG C63 Wagon sono state avvisate. La Casa dell’Elica metterà per la prima volta in commercio una versione station wagon della sua poderosa M3.

Bmw M3 Touring? Presto sarà realtà

06 September 2020

Ferrari 488 Pista vs Ferrari F40: testa a testa in quel di Maranello

Classica drag race sul quarto di miglio tra cavalline rampanti, rappresentative di epoche molto distanti tra loro. Chi avrà avuto la meglio?

Ferrari 488 Pista vs Ferrari F40: testa a testa in quel di Maranello

05 September 2020

Test dell’Alce indigesto per la Porsche Taycan

Risultato non proprio eccellente quello della sportiva elettrica di Zuffenhausen che nel test del doppio evitamento ostacolo non ha brillato poi più di tanto.

Test dell’Alce indigesto per la Porsche Taycan

04 September 2020

Lamborghini Huracán Evo: il nostro hot lap

Di primo acchito sembrerebbe essersi un po’ troppo “imborghesita” l’ultima evoluzione della supercar del Toro. Invece basta solo un “click” per ritrovare il carattere che la separa dall’Audi R8, con cui condivide parte della meccanica. Nel nuovo numero di evo, l'abbiamo testata. Vi mostriamo il video dell'Hot Lap del nostro pilota ufficiale, Tommy Maino.

Lamborghini Huracán Evo: il nostro hot lap

03 September 2020