di Tommaso Ferrari - 12 October 2018

Mustang Roush Stage 3: 710 cavalli per divertirsi

L'azienda americana dota l'ultima mustang di un enorme compressore volumetrico e sospensioni ad hoc
Mustang Roush Stage 3: 710 cavalli per divertirsi

Ormai sappiamo come funziona: l’azienda americana Roush Performance prende una Mustang (o un F-150 o un Raptor) e la fa diventare più cattiva, veloce e potente. Questa volta l’ultima versione della Pony car non fa eccezione, visto che è stata dotata dello Stage 3, l’ultima evoluzione delle elaborazioni del brand fondato da Jack Roush. Dopo lo stage 1 e 2, il 3 aggiunge ancora più performance al 5.0 litri V8: Roush ha aggiunto un classico compressore volumetrico TVS2650 e nuovi iniettori per una potenza totale di ben 710 cavalli e 827 Nm di coppia; una differenza non da poco rispetto ai numeri standard.

Mustang Roush Stage 3: 710 cavalli per divertirsi

Di serie ci sono ammortizzatori regolabili in altezza o come optional degli ammortizzatori a tre vie in modo che anche in curva si riesca a gestire meglio la maggior velocità generata dai cavalli del V8; stranamente Roush non prevede migliorie ai freni nemmeno come optional. Esteticamente abbiamo cerchi da 20 pollici in alluminio, nuova griglia anteriore e splitter, minigonne e spoiler di un nuovo body kit. Per rendere ancora più cattiva la Stage 3 ci sono grosse prese d’aria laterali, una striscia nera lungo tutta la carrozzeria e soprattutto uno ‘scarico attivo’ che vi permette di modificare il tono del 5.0 litri sovralimentato da un borbottio controllato ad un sound spacca timpani, in particolare per i vostri vicini. Ogni Mustang vi arriva con una garanzia di tre anni e di ben 5 sul propulsore, o 96.000 chilometri. Il prezzo delle modifiche? Non astronomico ma certamente caro: 19.040 euro.

Mustang Roush Stage 3: 710 cavalli per divertirsi
© RIPRODUZIONE RISERVATA