di Tommaso Ferrari - 12 marzo 2019

Brabus G800 Widestar: ha senso?

Nemmeno 800 cavalli riescono a far piegare a favore della G le leggi dell'aerodinamica
1/11
Che sia stata fatta per il 40° anniversario della Classe G o meno, l’ultima creazione di Brabus è, come dire, “particolare”. Come suo solito il preparatore tedesco di Mercedes non è andato tanto per il sottile estrapolando dal 4.0 litri V8 bi turbo qualcosa come 800 cavalli e 1.000 Nm; la stessa potenza di una 812 Superfast o di una Senna ma dentro una sagoma quadrata che pesa più di due tonnellate e mezzo. Detta così non sembra un’idea sensazionale o molto sensata, e infatti la G800 di senso ne ha ben poco considerando che anche l’aspetto non si può esattamente definire attraente e che i consumi saranno pari a quelli di una raffineria data alle fiamme. Esteriormente Brabus ha dato sfogo a tutta la sua fantasia: passaruota allargati ed enormi cerchi da 23 pollici, alettone posteriore, paraurti ridisegnati e ingigantiti, scarichi laterali e un cofano in carbonio che sembra ripreso direttamente da Need for Speed Underground.
Gli interni sono lussuosissimi con pelle e carbonio ovunque, sedili e tappetini con cuciture a diamante, dei quadranti persino sul soffitto e un effetto ‘notte stellata’ che a Dubai apprezzeranno un sacco. Prestazioni? 0-100 in 4,1 secondi e velocità massima limitata elettronicamente a circa 245 km/h; non sembrano valori incredibili calcolando la cavalleria a disposizione, ma bisogna dare atto a quei poveri 800 cavalli di dover muovere un’auto aerodinamica quanto una parete del Grand Canyon. Per quanto sfarzosa o veloce (neanche molto in realtà paragonata a concorrenti con meno cavalli) la G800 Widestar c’entra poco o nulla con l’originale spirito della G o con il piacere di guida, non è bella e costerà un patrimonio, anche se la cifra non è stata ancora resa nota. O forse nessuno ha avuto ancora il coraggio di chiederla…
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news

Tesla Autopilot: siamo sicuri che sia davvero affidabile?

Tesla Autopilot: siamo sicuri che sia davvero affidabile?

23 febbraio 2020

Bugatti festeggia la realizzazione della Chiron n° 250

Bugatti festeggia la realizzazione della Chiron n° 250

22 febbraio 2020

Nuove Audi RS 4 Avant, Audi RS 5 Coupé e Audi RS 5 Sportback

Nuove Audi RS 4 Avant, Audi RS 5 Coupé e Audi RS 5 Sportback

22 febbraio 2020

Maserati MC20: la Casa del Tridente ritorna alle corse

Maserati MC20: la Casa del Tridente ritorna alle corse

21 febbraio 2020

Porsche Taycan Turbo S: la supercar elettrica supera le altre

Porsche Taycan Turbo S: la supercar elettrica supera le altre

21 febbraio 2020

Felino CB7R, in arrivo la supercar made in Canada

Felino CB7R, in arrivo la supercar made in Canada

21 febbraio 2020

Un viaggio ideale tra le Gran Turismo più eleganti di Ferrari

Un viaggio ideale tra le Gran Turismo più eleganti di Ferrari

20 febbraio 2020

Nuovo Mercedes-AMG GLE 63 4MATIC+ Coupé. Tutto in uno

Nuovo Mercedes-AMG GLE 63 4MATIC+ Coupé. Tutto in uno

20 febbraio 2020

Pagani presenta Imola. Potenza ed eleganza limitata a 5 esemplari

Pagani presenta Imola. Potenza ed eleganza limitata a 5 esemplari

19 febbraio 2020

Porsche 911 Turbo S: da 0 a 96 km/h in 1,9 secondi

Porsche 911 Turbo S: da 0 a 96 km/h in 1,9 secondi

19 febbraio 2020