di Tommaso Ferrari - 19 novembre 2018

Nuova One off per Lamborghini: la SC18 Alston

Interamente realizzata dalla Squadra Corse, la SC18 è più un animale da pista che da strada
  • Salva
  • Condividi
  • 1/6

    Questa non è la prima One off Lamborghini che vediamo, ma è la prima realizzata interamente dal reparto racing della casa del toro, la Squadra Corse. La divisione più sportiva di Lamborghini organizza campionati monomarca, corsi di guida in pista con vetture da competizione e partecipa a svariate altre competizioni come il campionato GT3, con ottimi risultati peraltro. Tutta l’esperienza raccolta in circuito è stata trasferita su questa one off chiamata ‘Lamborghini SC18 Alston’, in breve una Aventador pensata esclusivamente per la pista alla quale – giusto per soddisfare il proprietario – è stata concessa l’omologazione su strada.

    Un po’ meno in breve invece possiamo vedere che il motore e la trasmissione derivano dalla Aventador SVJ, l’ultimo modello esclusivo e incredibilmente aggressivo di S. Agata che vanta un brutale 6.5 litri aspirato da 770 cavalli e 720 Nm di coppia; visto che la potenza non scarseggiava Squadra Corse si è concentrata su quello che le riesce meglio: la deportanza. Piegare al proprio volere l’aria in pista è fondamentale così la Alston sfoggia una carrozzeria che rimanda un po’ alla Centenario ed un po’ alla Sesto Elemento, diventando persino più appariscente della SVJ. Al posteriore l’alettone che certamente includerà il sistema ALA 2.0 si raccorda come una spina dorsale lungo il cofano motore mentre gli scarichi sono inediti (così come le sottili strisce di led) e tutto il retrotreno resta in bella vista grazie a enormi sfoghi per il calore.

    L’anteriore così affilato ricorda vagamente quello di un caccia ed ovviamente le alette laterali e lo splitter servono a schiacciare la vettura a terra e incanalare l’aria nel sottoscocca; il profilo invece reca nuovamente il 63 in onore dell’anno di fondazione della Lamborghini e se possibile è ancora più tagliente della SVJ. Non sappiamo prestazioni e velocità massima, ma è plausibile ritenere lo 0-100 in 2,8 secondi e la velocità di 350 km/h della SVJ praticamente uguali alla SC18, che però – visto l’uso esagerato di carbonio – sarà ancora più leggera. Il prezzo pagato? Non è stato riferito neanche quello, ma si quantificherà in milioni e immaginiamo comincerà almeno con un due…

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Le ultime news

    Ammirate la Mercedes SLR Vision Concept

    Ammirate la Mercedes SLR Vision Concept

    12 dicembre 2018

    Vw punta al Nurburgring con la ID R

    Vw punta al Nurburgring con la ID R

    11 dicembre 2018

    Addio al progetto Bloodhound SSC

    Addio al progetto Bloodhound SSC

    11 dicembre 2018

    McLaren presenta la 720S Spider

    McLaren presenta la 720S Spider

    10 dicembre 2018

    A Detroit sarà svelata la RC F Track Edition

    A Detroit sarà svelata la RC F Track Edition

    10 dicembre 2018

    Ammirate una Koenigsegg Regera completamente in carbonio

    Ammirate una Koenigsegg Regera completamente in carbonio

    07 dicembre 2018

    Porsche stila la classifica dei suoi modelli più costosi di sempre

    Porsche stila la classifica dei suoi modelli più costosi di sempre

    07 dicembre 2018

    All'asta una collezione privata di 140 vetture

    All'asta una collezione privata di 140 vetture

    07 dicembre 2018

    Carbonfiber Dynamics crea una M5 Touring da 913 cavalli

    Carbonfiber Dynamics crea una M5 Touring da 913 cavalli

    06 dicembre 2018

    Prime immagini della Bmw M8

    Prime immagini della Bmw M8

    06 dicembre 2018