di Tommaso Ferrari - 05 giugno 2019

I primi dettagli della sbalorditiva T.50 by Gordon Murray

Si ispira alla McLaren F1 e promette di essere la più incredibile e coinvolgente hypercar dei giorni nostri

1 di 2

Motore V12 aspirato, monoscocca in fibra di carbonio, tre sedili con il guidatore posto al centro, trazione posteriore, cambio manuale a sei marce… vi ricorda qualcosa? Esatto, l’iconica McLaren F1, solo che qua non stiamo parlando di lei ma di una nuova Hypercar costruita nientemeno che da Gordon Murray, il papà della F1 e di altri gioiellini come la Brabham BT46 o la McLaren MP4/4. La ‘Gordon Murray Automotive’ sta infatti sviluppando la T.50, una Hypercar che promette di essere la più coinvolgente, pura e leggera vettura oggi in circolazione, e onestamente quando avete un curriculum come Murray fate fatica a essere scettici riguardo ad un’affermazione così. Potrete essere ancora meno scettici dopo aver sentito le specifiche tecniche: il motore sarà realizzato dalla Cosworth e sarà un 3.9 litri V12 a 65° aspirato con 661 cavalli e 462 Nm e sarà capace di girare fino a – prendete fiato – 12.100 giri. Pazzesco.

Potenza e coppia non sembrano appartenere al termine ‘Hypercar’ come lo conosciamo oggi, dove vetture con 900/1.000 cavalli sono ritenute un po’ sottotono, ma se sommate un motore così straordinario ad un telaio e un intero progetto sviluppati da Gordon Murray allora capirete perché questa potrebbe davvero diventare uno dei punti di riferimento del brivido della guida moderno. Il cambio sarà prodotto dalla XTrac mentre nella ricerca della purezza assoluta il peso si fermerà a 980 chili – 100 chili in meno di un’Alpine A110 e oltre 500 in meno di una LaFerrari – che significa un rapporto potenza/peso sbalorditivo. Ancora più sbalorditivo è l’ingegnoso metodo per tenere la T.50 incollata a terra senza spoiler o appendici poco raffinate: sotto la coda dell’auto sarà montata una ventola da 400 mm che fondamentalmente risucchia a terra la vettura, un po’ come faceva la Brabham BT46, mentre il sottoscocca avrà un sistema per manipolare i flussi d’aria. La T.50 sarà prodotta in 100 esemplari a partire dal 2022 e al prezzo di almeno due milioni di euro… ma abbiamo già capito che potrebbe essere un’auto incredibile come la F1.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news

Ferrari F40: un nome, una garanzia

Ferrari F40: un nome, una garanzia

30 maggio 2020

Audi RS Q8 Manhart RQ 900: 900 CV e 1.080 Nm

Audi RS Q8 Manhart RQ 900: 900 CV e 1.080 Nm

29 maggio 2020

Porsche: con l’Euro 7 le cilindrate cresceranno

Porsche: con l’Euro 7 le cilindrate cresceranno

29 maggio 2020

Nuova Porsche 911 Targa: questione di stile

Nuova Porsche 911 Targa: questione di stile

28 maggio 2020

Ferrari FXX K: l’ipnotico giro sul Circuito di Monza

Ferrari FXX K: l’ipnotico giro sul Circuito di Monza

28 maggio 2020

Ken Block insegna alla figlia tredicenne a driftare

Ken Block insegna alla figlia tredicenne a driftare

27 maggio 2020

Ferrari: elettrica non prima del 2025

Ferrari: elettrica non prima del 2025

27 maggio 2020

Stelvio Quadrifoglio vs Grand Cherokee TrackHawk: drag race

Stelvio Quadrifoglio vs Grand Cherokee TrackHawk: drag race

26 maggio 2020

Charles Leclerc alla guida della Ferrari SF90 Stradale per il cortometraggio “Le grand rendez-vous”

Charles Leclerc alla guida della Ferrari SF90 Stradale per il cortometraggio “Le grand rendez-vous”

25 maggio 2020

Maserati MC20: trapelano nuovi dettagli

Maserati MC20: trapelano nuovi dettagli

25 maggio 2020