di Tommaso Ferrari - 28 febbraio 2019

Svelate le prime folli specifiche della futura Ginetta stradale

Monoscocca in carbonio, sospensioni push-rod e un V8 praticamente da corsa
1/12
C’è un motivo se la foto di apertura mostra l’aggressivo retro della Ginetta anziché l’anteriore... diciamo che per quanto cattiva e affilata, la nuova supercar inglese da davanti non è, come dire, l’auto più seducente o bella che sia mai stata creata. Anzi. Fortunatamente però tutte le altre notizie sembrano fantastiche, e come potete immaginare c’è una spiegazione anche per quel muso ‘particolare’. Innanzi tutto la nuova vettura stradale della Ginetta sarà presentata in ogni suo dettaglio al Salone di Ginevra, ma già dall’anteprima capiamo che riprenderà tantissimo dall’esperienza maturata dal brand con le vetture da corsa. La Ginetta (al momento non ha un nome) avrà una monoscocca in fibra di carbonio realizzata su misura e sarà mossa da un 6.0 litri V8 con bancate a 90° e componenti ultraleggeri per erogare almeno 600 cavalli e 700 Nm di coppia, il tutto trasmesso alle ruote posteriori tramite un cambio sequenziale a sei marce con paddles in alluminio.
Ora veniamo all’aspetto: la cara e tanto adorata deportanza è il motivo di una carrozzeria così tormentata. La Ginetta – un po’ come la Senna – se ne frega del suo aspetto esteriore pur di generare 376 kg di deportanza a soli 160 km/h (solo il 5% in meno della controparte LMP3), ma il dato finale lo sapremo solo settimana prossima. Eccetto il muso però il resto è talmente malvagio da sembrare bello: carbonio letteralmente ovunque, un’ala immensa e un diffusore altrettanto scenografico, scarichi laterali e cerchi lavoratissimi. Il pacchetto è completato da sospensioni push-rod, ruote a fissaggio centrale e freni carbo-ceramici, per un peso a vuoto di soli 1.150 chili. Ginetta prevede di costruirne 20 esemplari per il 2020 ad un prezzo intorno alle 400.000 sterline, e a giudicare dalle specifiche non dovrete preoccuparvi troppo del muso visto che la maggior parte del tempo le persone potranno solo vedere la parte posteriore.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Trackday evo 2019! Trackdays 2019

Trackday evo 2019!

Disponibili le date 2019 degli eventi Trackday! Tutte le info per iscriversi

Le ultime news

Siamo persi per questa Miura 'Jota' Millechiodi

Siamo persi per questa Miura 'Jota' Millechiodi

21 agosto 2019

Hyundai sta sviluppando una versione incattivita della i30 N Performance

Hyundai sta sviluppando una versione incattivita della i30 N Performance

21 agosto 2019

520 cavalli per la Focus RS m520 by Mountune

520 cavalli per la Focus RS m520 by Mountune

21 agosto 2019

Audi presenta la nuova RS6 Avant

Audi presenta la nuova RS6 Avant

21 agosto 2019

Prime foto spia della nuova Porsche 992 GT3 Touring

Prime foto spia della nuova Porsche 992 GT3 Touring

20 agosto 2019

La Porsche Type 64 è rimasta invenduta a causa di un errore

La Porsche Type 64 è rimasta invenduta a causa di un errore

20 agosto 2019

VW SP2 Restomod: ecco la SP2 che abbiamo sempre sognato

VW SP2 Restomod: ecco la SP2 che abbiamo sempre sognato

20 agosto 2019

Glickenhaus parteciperà alla nuova categoria Hypercar del WEC

Glickenhaus parteciperà alla nuova categoria Hypercar del WEC

20 agosto 2019

L'Aston Martin Valhalla inizia a scaldare i muscoli in pista

L'Aston Martin Valhalla inizia a scaldare i muscoli in pista

20 agosto 2019

Lamborghini presenta addirittura due versioni speciali a Pebble Beach

Lamborghini presenta addirittura due versioni speciali a Pebble Beach

19 agosto 2019