di Tommaso Ferrari - 30 novembre 2018

"L'erede della 918 Spyder dovrà girare in 6'30'' min al 'Ring"

Il boss di Porsche Motorsport illustra gli obiettivi dell'erede della 918. E' il come che ci preoccupa...
Porsche ha una lunga storia d’amore con il Nurburgring, lo sappiamo. Per decadi il leggendario record di Bellof al volante della 956 è rimasto imbattuto, e quando il progresso l’ha costretto ad arrendersi è successo in grande stile, e per mano di un’altra Porsche, la 919 Evo. E per non farsi mancare nulla ricordiamo che la casa di Stoccarda detiene anche il record al ‘Ring per le vetture stradali, dopo che Manthey Racing ha riportato sul gradino più alto del podio la 991 GT2 RS. Ed ora, chiacchierando con Frank-Steffen Walliser (il capo di Porsche Motorsport) Top Gear ha avuto ulteriore conferma dell’importanza del circuito tedesco per Porsche. Forse anche troppa. Walliser – nel parlare dell’erede della 918 Spyder – ha dichiarato che l’obiettivo della futura hypercar dovrà categoricamente essere un tempo di 6’30’’ min o meno sulla Nordschleife. “Deve raggiungere i 6’30’’ min al Nurburgring” dice Walliser “non mi importa del propulsore, quel tempo è l’obiettivo.
Le auto sportive sono definite dalle performance, quindi dobbiamo capire come arrivarci. Un’auto elettrica che girasse in 6’30’’ min sarebbe una bella sfida. Niente accade per caso, ci serve un ottimo team, un pilota davvero talentuoso e dobbiamo essere attenti a tutto”. Posso capire la ricerca di prestazioni sempre migliori… ma così si esagera. Sviluppare un’auto in base ad un solo target di tempo a prescindere da cosa la muove sembra troppo estremo, e soprattutto sembra accantonare il lato di coinvolgimento e piacere e sensazioni di guida tipiche di Porsche per un risultato troppo ‘freddo’. Preferirei girare in trenta secondi in più al ‘Ring ma con una supercar a benzina, magari aspirata e con cambio manuale, piuttosto che – oddio – con un elettrico, considerando peraltro che qualunque auto giri intorno ai sette minuti già di per sé sia come un missile terra-terra su strada. Non ci resta che aspettare, sperando che il risultato sia qualcosa che si senta arrivare da lontano.
Source: Top Gear
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Trackday evo 2019! Trackdays 2019

Trackday evo 2019!

Disponibili le date 2019 degli eventi Trackday! Tutte le info per iscriversi

Le ultime news

Siamo persi per questa Miura 'Jota' Millechiodi

Siamo persi per questa Miura 'Jota' Millechiodi

21 agosto 2019

Hyundai sta sviluppando una versione incattivita della i30 N Performance

Hyundai sta sviluppando una versione incattivita della i30 N Performance

21 agosto 2019

520 cavalli per la Focus RS m520 by Mountune

520 cavalli per la Focus RS m520 by Mountune

21 agosto 2019

Audi presenta la nuova RS6 Avant

Audi presenta la nuova RS6 Avant

21 agosto 2019

Prime foto spia della nuova Porsche 992 GT3 Touring

Prime foto spia della nuova Porsche 992 GT3 Touring

20 agosto 2019

La Porsche Type 64 è rimasta invenduta a causa di un errore

La Porsche Type 64 è rimasta invenduta a causa di un errore

20 agosto 2019

VW SP2 Restomod: ecco la SP2 che abbiamo sempre sognato

VW SP2 Restomod: ecco la SP2 che abbiamo sempre sognato

20 agosto 2019

Glickenhaus parteciperà alla nuova categoria Hypercar del WEC

Glickenhaus parteciperà alla nuova categoria Hypercar del WEC

20 agosto 2019

L'Aston Martin Valhalla inizia a scaldare i muscoli in pista

L'Aston Martin Valhalla inizia a scaldare i muscoli in pista

20 agosto 2019

Lamborghini presenta addirittura due versioni speciali a Pebble Beach

Lamborghini presenta addirittura due versioni speciali a Pebble Beach

19 agosto 2019