di Tommaso Ferrari - 16 gennaio 2019

Ford Mustang Shelby GT500: non chiamatela Pony Car...

Oltre 710 cavalli dal 5.2 litri ma con le giuste modifiche per sfogarli a dovere
1/17

A Detroit non poteva assolutamente mancare , e non ha deluso. Ford – senza tanto rumore, teaser o fughe di notizie – ha presentato tranquilla tranquilla la nuova e brutale Shelby Mustang GT500… e di carne al fuoco ce n’è molta. Prima di tutto questa GT500 sarà la Ford stradale più potente di sempre, con un 5.2 litri sovralimentato che oltrepassa i 710 cavalli di potenza, garantendo un’accelerazione da 0 a 100 in 3,5 secondi e un tempo sul quarto di miglio (sapete che gli americani ci tengono a certe cose) in meno di undici secondi. Per ottenere valori così elevati rispetto alla già eccezionale GT350R il V8 ha ricevuto in dote un compressore volumetrico da 2,65 litri posizionato fra le due bancate per abbassare il baricentro, nuove teste dei cilindri, bielle rinforzate e un nuovo sistema di circolazione dell’olio che permette di mantenere ogni componente perfettamente lubrificato anche con accelerazioni laterali importanti.

Tutti questi cavalli da soli però non giustificano il fatto che Ford definisca l’ultima Shelby “la più avanzata Mustang di sempre”, ispirata persino alla versione GT4 da corsa. Le sospensioni MagneRide sono state ulteriormente migliorate, le gomme sono Michelin Pilot Sport Cup 2 mentre i freni sono immensi dischi da 420 mm all’anteriore. Il nuovo aspetto comprende un frontale con prese d’aria enormi, incluse due minacciose griglie sul cofano, splitter, minigonne, posteriore ridisegnato e un alettone che incrementa notevolmente la deportanza. Il cambio ahimè non è più manuale ma la trasmissione ora è un doppia frizione a sette rapporti Tremec che promette cambiate in meno di 100 millisecondi, e vengono ovviamente conservate interessanti funzioni come il Line Lock e il Launch Control, oltre alle svariate modalità di guida (Normal, Weather, Sport, Drag e Track).

La Shelby si dividerà in due versioni: quella con il cosiddetto ‘Handling Package’ (sospensioni regolabili, Michelin Pilot Sport 4S e uno spoiler con ala ‘Gurney’) e quella – in foto – con il ‘Carbon Fibre Track Package’ (Michelin Pilot Sport Cup 2, cerchi in carbonio da 20 pollici, sedili posteriori removibili, ala in carbonio GT4 e frontale con splitter e alette canard). Gli interni non dimenticano il lusso: stereo Bang&Olufsen, finiture in carbonio, sedili Recaro con logo Shelby e schermo da 12 pollici. La GT500 arriverà a Settembre… anche se non da noi. E sembra proprio essere un peccato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Trackday evo 2019! Trackdays 2019

Trackday evo 2019!

Disponibili le date 2019 degli eventi Trackday! Tutte le info per iscriversi

Le ultime news

Meno di 3,5 milioni di euro per questa stupefacente Huayra Roadster

Meno di 3,5 milioni di euro per questa stupefacente Huayra Roadster

19 aprile 2019

E' successo. Ecco l'Aston Martin Rapide E

E' successo. Ecco l'Aston Martin Rapide E

19 aprile 2019

Nissan sfodera la nuova GTR R35 Nismo MY2020

Nissan sfodera la nuova GTR R35 Nismo MY2020

18 aprile 2019

Porsche presenta la 991 Speedster

Porsche presenta la 991 Speedster

18 aprile 2019

50 anni di Godzilla

50 anni di Godzilla

18 aprile 2019

Lotus presenta la Evora GT4 Concept

Lotus presenta la Evora GT4 Concept

17 aprile 2019

NorthCoast 500: una strada da sogno

NorthCoast 500: una strada da sogno

17 aprile 2019

La Mazda Cosmo finalmente guadagna un cambio manuale

La Mazda Cosmo finalmente guadagna un cambio manuale

17 aprile 2019

Type 130: una Hypercar elettrica... da Lotus

Type 130: una Hypercar elettrica... da Lotus

16 aprile 2019

Peugeot comincia i test della nuova 208 R2

Peugeot comincia i test della nuova 208 R2

16 aprile 2019