di Tommaso Ferrari - 29 maggio 2019

Ferrari svela la sbalorditiva SF90 Stradale

Celebra i 90 anni della Scuderia Ferrari e rappresenta una rivoluzione nello stile di Maranello

1/8

Come sempre, dopo aver creato la giusta suspense, Ferrari ha scombinato le carte in tavola per i concorrenti ma anche per se stessa, considerato che la nuovissima SF90 Stradale incorpora talmente tante caratteristiche rivoluzionarie per la casa di Maranello che è difficile capire da dove cominciare. Chiamata così in onore dei 90 anni della Scuderia Ferrari la SF90 Stradale è la prima supercar della casa prodotta in serie ad avere un propulsore ibrido, la trazione integrale, un design marcatamente futuristico, un nuovo cambio a otto marce ed è anche la prima volta in cui una vettura mossa dal V8 si pone all’apice della gamma scalzando sua maestà il V12. Partiamo dalla parte più chiacchierata, il motore: il propulsore della SF90 è lo stesso 3.9 litri V8 biturbo F154 derivato dalla 488 Pista e dalla F8 Tributo, ma qui è stato elaborato per arrivare addirittura a 780 cavalli e ben 195 cavalli/litro che insieme a tre motori elettrici generanti 220 cavalli fa 1.000 cavalli tondi tondi, una cifra che mette in ombra persino la LaFerrari.

Dei tre motori elettrici uno è collocato al posteriore – chiamato MGUK visto che deriva dalla tecnologia presente in F1 – mentre gli altri due sull’asse anteriore, contribuendo ad un sistema di Torque Vectoring ancora più sofisticato ed indipendente per ogni ruota. Ciò ci porta direttamente al fatto che la SF90 sia la prima super sportiva Ferrari a trazione integrale, scelta resa necessaria dalla coppia e dalla cavalleria in gioco che riescono a garantire prestazioni sorprendenti: 0-100 in 2,5 secondi, 0-200 in 6,7 e velocità massima di 340 km/h. Come lo definisce il comunicato stampa, il ‘Powertrain’ Ferrari (fa molto Formula 1 vero?) ha un alesaggio leggermente aumentato che ha portato la cilindrata a 3.990 cc, uno scarico completamente nuovo che però mantiene un sound ‘ricco e pieno di armonie in tutte le frequenze di giri’ ed è accoppiato a un cambio ad otto marce assolutamente inedito, con doppia frizione a bagno d’olio, dimensione ridotta del 20%, capacità di gestire fino a 1.200 Nm e peso sceso di ben 10 chili, anche grazie al fatto che la funzione della retromarcia ora è svolta dai due motori elettrici anteriori.

Un’altra novità di Maranello è l’eManettino, l’inedito comando al volante che conta quattro modalità di guida: eDrive (modalità esclusivamente elettrica che garantisce fino a 25 km di autonomia e 135 km/h di velocità massima), Hybrid (modalità standard che decide autonomamente se accendere o spegnere il V8), Performance (il V8 è sempre attivo e tiene costantemente cariche le batterie) e Qualify, che privilegia la massima potenza anche a scapito della durata della batterie. La SF90 fa passi avanti anche in termini elettronici con un nuovo sistema eSSC (electric Slide Slip Control) e aerodinamici, con una deportanza di 390 chili a 250 km/h e in particolare con lo ‘Shut-off Gurney’, un brevettato sistema composto da due elementi uno dentro l’altro: se guardate alla fine del cofano motore vedrete una specie di spoiler dove la parte del terzo stop resta fissa mentre quella più interna resta parallela sul dritto o in condizioni urbane, ma in curva o quando serve deportanza si abbassa chiudendo lo spazio sottostante e creando un nuovo angolo che fornisce grande spinta a terra.

E ora passiamo al design, l’ennesima parte innovativa di questa stupefacente ibrida: il centro Stile di Maranello ha spostato in avanti l’abitacolo per enfatizzare la posizione centrale del motore e ha stravolto i canoni classici con un anteriore che sembra quello di una concept car e un posteriore caratterizzato da un particolarissimo estrattore, fari esagonali e scarichi che ricordano la 458 Speciale; solo le prese d’aria lungo la fiancata si possono ricondurre allo stile della F8 Tributo. Seguendo lo stesso criterio gli interni sono essenziali ma assolutamente futuristici senza dimenticare un determinato livello di qualità progettuale.

Chi volesse distinguere la propria SF90 potrà optare per l’Assetto Fiorano, un allestimento che introduce ammortizzatori Multimatic derivati dalle gare GT, Michelin Pilot Sport Cup2 appositamente modificate per Ferrari e una riduzione di peso di 30 chili grazie a carbonio e titanio che fanno scendere il peso totale a 1.570 chili, niente male considerando che solo le batterie ne pesano 270. Sebbene Maranello non utilizzi mai il termine ‘Hypercar’ per definire questa SF90 Stradale le prestazioni, la tecnologia, le innovazioni e il passo folle che la caratterizzano la metteranno certamente in concorrenza con le migliori di quella categoria, a dispetto della produzione in serie.

di Tommaso Ferrari

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Trackday evo 2019! Trackdays 2019

Trackday evo 2019!

Disponibili le date 2019 degli eventi Trackday! Tutte le info per iscriversi

Le ultime news

Hyundai sta sviluppando una versione incattivita della i30 N Performance

Hyundai sta sviluppando una versione incattivita della i30 N Performance

21 agosto 2019

520 cavalli per la Focus RS m520 by Mountune

520 cavalli per la Focus RS m520 by Mountune

21 agosto 2019

Audi presenta la nuova RS6 Avant

Audi presenta la nuova RS6 Avant

21 agosto 2019

Prime foto spia della nuova Porsche 992 GT3 Touring

Prime foto spia della nuova Porsche 992 GT3 Touring

20 agosto 2019

La Porsche Type 64 è rimasta invenduta a causa di un errore

La Porsche Type 64 è rimasta invenduta a causa di un errore

20 agosto 2019

VW SP2 Restomod: ecco la SP2 che abbiamo sempre sognato

VW SP2 Restomod: ecco la SP2 che abbiamo sempre sognato

20 agosto 2019

Glickenhaus parteciperà alla nuova categoria Hypercar del WEC

Glickenhaus parteciperà alla nuova categoria Hypercar del WEC

20 agosto 2019

L'Aston Martin Valhalla inizia a scaldare i muscoli in pista

L'Aston Martin Valhalla inizia a scaldare i muscoli in pista

20 agosto 2019

Lamborghini presenta addirittura due versioni speciali a Pebble Beach

Lamborghini presenta addirittura due versioni speciali a Pebble Beach

19 agosto 2019

McLaren Speedster: una Ultimate Series per il piacere di guida

McLaren Speedster: una Ultimate Series per il piacere di guida

19 agosto 2019