Drift Mode: ogni sportiva AWD dovrebbe averlo

Un innovativo sistema in grado di regalarti tanto sicurezza e stabilità quando ne hai più bisogno, quanto puro divertimento e massima emozione ogni volta che lo desideri o ne senti la necessità.

1/3

Il fattore limitante nella velocità automobilistica non è la potenza, il peso o la coppia. È il grip o presa a terra. Dalle super compatte alle supercar, quasi tutto sul mercato può sopraffare la sua presa meccanica generando una manovrabilità e una trazione quanto meno deficitaria. Ecco perché con l’inevitabile crescita di potenza verso cifre sbalorditive, sempre più case automobilistiche ricorrono alla trazione integrale per trasformare il fumo degli pneumatici in spinta. Sul mercato però stanno aumentando sempre di più sistemi di trazione integrale che integrano al loro interno la speciale modalità drift (Drift Mode), una particolare impostazione della trazione integrale, di solito appannaggio delle vetture più sportive e prestazionali, che consente di inviare la maggior parte della potenza del motore all'assale posteriore (anche quando i pneumatici posteriori perdono aderenza), insieme a un intervento limitato da parte della stabilità e del controllo della trazione.

Alcune di queste modalità drift permettono di inviare il 100% della coppia verso il solo asse posteriore e consentono di far intervenire i controlli solamente quando ci si trova davvero appesi a un filo. Per qualcuno di voi questo sistema potrebbe essere il peggiore dei due mondi: il maggior peso e complessità della trazione integrale con lo svantaggio del minore grip della trazione posteriore. Non è però tutto negativo come si potrebbe pensare perché, oltre che a farci divertire con spettacolari traversi di potenza, questa modalità è utile anche nella guida di tutti i giorni. In primis tutti i modelli che beneficiano di questa speciale modalità sono sicuramente quelli più facili da mandare di traverso e da tenere in una derapata controllata. Il comportamento si fa più facile, prevedibile e controllabile e l’imbardata non è mai così esagerata come potrebbe avvenire con una vera trazione posteriore che è, invece, molto più propensa a finire in testacoda.

Parte della gloria di questi sistemi sta nel modo in cui ti permettono di conoscere l'auto. Le moderne auto ad alte prestazioni sono spesso così complicate e intelligenti che può essere difficile percepire quale comportamento proviene dal telaio stesso e cosa è stato filtrato, tradotto, distorto o mascherato da un sistema computerizzato. Poiché queste interazioni sono pensate per essere continue, possono prenderti alla sprovvista. Si tenta di correggere traverso regolando l'acceleratore, ma il sistema di trazione integrale ha già spostato la potenza sull'asse anteriore. Quindi riprendi trazione mentre l'auto corregge eccessivamente la sbandata e il suo tentativo di appianare le cose rende tutto più discontinuo e meno emozionante. Quel comportamento non è divertente, non veloce e non è particolarmente fonte di fiducia. Più precisamente, rappresenta il cervello dell'auto che combatte con te. Sa già che vuoi disattivare il controllo della stabilità e della trazione. Eppure, anche con quella trafila, c'è ancora uno strato che non puoi vedere, controllare o sopraffare che impedisce alla macchina di lavorare con te.

La modalità Drift ti consente di schivare parte di quell'offuscamento. Con la modalità Drift abilitata e il controllo della stabilità completamente disattivato, una sportiva diventa molto più vivace e interessante di quando è incatenato digitalmente. Non trasforma l'auto ma ti aiuta a imparare a gestirla al meglio e con facilità. Forse ancora più importante, puoi effettivamente esplorare i limiti della trazione e divertirti con un traverso continuo senza dover rischiare un'escursione fuori pista ad alta velocità. Le auto dalle grandi prestazioni non sono solo comunicative, sono sempre prevedibili e cooperative. Lavorano con te, non contro di te. I sistemi di trazione integrale che lavorano per tirarti fuori dai guai e i sistemi di sicurezza che intervengono prima che un'auto vada fuori controllo, sono grandi innovazioni che hanno salvato innumerevoli vite. Il desiderio di far scivolare una sportiva integrale su un percorso chiuso non supera nulla di tutto ciò. Datele però solo un interruttore di spegnimento che permetta di divertirsi quando serve. Dateci una modalità Drift che disabiliti ogni angelo custode, invia tutta la potenza dell'auto sul retro e fa lampeggiare abbastanza avvertimenti che gli avvocati possono sopportare la responsabilità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news

Maserati MC20

Il ritorno del tridente tra le supersportive

Maserati MC20

11 June 2021

EVO al MIMO: anche noi ci siamo

EVO al top con la M2 CS

EVO al MIMO: anche noi ci siamo

10 June 2021

Bugatti la Voiture Noire

E' stata presentata la one-off da 11 milioni di euro Bugatti.

Bugatti la Voiture Noire

10 June 2021

Czinger 21C

L'hypercar ibrida da 1.350 cv e 1.250 kg di peso

Czinger 21C

09 June 2021

evo è tornato, il numero di giugno

Evo is back: evo è tornato. Così molto semplicemente possiamo riassumere una bellissima notizia. Evo che per l’appunto torna in edicola per la gioia dei suoi fan e per gli amanti delle auto con la A maiuscola.

evo è tornato, il numero di giugno

09 June 2021

Rimac Nevera: 1.915 cv elettrici

L’hypercar elettrica più veloce sul quarto di miglio

Rimac Nevera: 1.915 cv elettrici

07 June 2021

Mercedes-AMG Project One, pronta al debutto

La nuova Mercedes-AMG Project One sta per debuttare. Caratterizzata dalla motorizzazione derivata dalla F1 si mostrerà al mondo fra poco.

Mercedes-AMG Project One, pronta al debutto

05 June 2021

Maserati Grecale: nuove foto spia ufficiali del SUV modenese, c’è l’approvazione di Tavares

Carlos Tavares e John Elkann a Modena per provare un prototipo del prossimo modello

Maserati Grecale: nuove foto spia ufficiali del SUV modenese, c’è l’approvazione di Tavares

01 June 2021

Cupra Born, debutta la nuova elettrica fino a 231 CV e 540 km di autonomia

Due versioni, da 150 o 204 CV di potenza, fino a 231 CV con l’extraboost

Cupra Born, debutta la nuova elettrica fino a 231 CV e 540 km di autonomia

29 May 2021

McLaren Elva, scendono a 149 gli esemplari prodotti ma compare il nuovo “windscreen”

Debutta il nuovo parabrezza per proteggere dal vento, solo 20 kg in più sulla bilancia

McLaren Elva, scendono a 149 gli esemplari prodotti ma compare il nuovo “windscreen”

28 May 2021