di Tommaso Ferrari - 21 September 2018

Ferrari conferma il suo piano quinquennale, e ci piace

Una nuova Hypercar, il V12 che resta, un V6 che nasce... e sì, anche il Suv Purosangue
Ferrari conferma il suo piano quinquennale, e ci piace

Durante i ‘Capital Market Days’ Ferrari ha spiegato al pubblico i punti salienti del suo piano quinquennale riguardante il futuro del V12, un nuovo propulsore e il cosiddetto ‘Fuv’. Il CEO Louis Camilleri – salito al comando dopo la scomparsa di Sergio Marchionne – ha così fatto chiarezza su alcune notizie che ci fanno già emozionare. Prima di tutto è stata confermata la supercar (o meglio Hypercar) che starà un gradino sopra la 488 e avrà prestazioni persino migliori della LaFerrari, mentre prima del 2022 verrà presentata la sostituta della Ferrari 488 GTB che sarà dotata di un V8 bi turbo ibrido dalla potenza specifica strepitosa. Non sappiamo se la nuova piattaforma che verrà creata sarà utilizzata già per la futura 488, ma sicuramente sarà adattata per i modelli più sportivi, Gran Turismo o perfino Icona.

Ferrari conferma il suo piano quinquennale, e ci piace

L’altra novità della conferenza è la conferma che il motore V6 tanto vociferato verrà prodotto e utilizzato presto, forse già nella Portofino per creare una versione entry level per ampliare la clientela, e forse – ma questa è una ipotesi visto che Camilleri non ha confermato nulla – potrebbe essere unito alla nuova piattaforma per ottenere la futura Dino. Una delle novità più belle invece è che il V12 della 812 Superfast rimarrà a emozionarci fino al 2022, dopo la quale pare venga conservato ma accoppiato ad un propulsore ibrido. Infine, il Suv Ferrari: visto che onestamente il nome ‘Fuv’ non si può sentire, utilizzeremo ‘Purosangue’, che è il titolo del progetto in corso; per ora si sa solo che arriverà alla fine del piano quinquennale e che “sarà diverso da qualunque cosa abbiate mai visto nel segmento” dice Camilleri. Ce lo auguriamo davvero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA