di Tommaso Ferrari - 28 May 2018

Trionfo italiano al Concorso di Villa d'Este

Si conclude sulle rive del Lago di Como una delle mostre d'eleganza più famose al mondo
  • Salva
  • Condividi
  • 1/4

    Anche quest’anno si è concluso nel migliore dei modi il Concorso d’Eleganza di Villa d’Este, che come il nome suggerisce si svolge al Grand Hotel Villa d’Este, immerso in uno spettacolare contesto sulle rive del Lago di Como. Per tre giorni, da venerdi 25 maggio a domenica 27, i giardini di questo palazzo sono diventati protagonisti di uno dei concorsi più famosi al mondo che vede decine e decine delle vetture più eleganti e raffinate mai prodotte, in una cornice esclusiva che non fa altro che rendere più complicato il lavoro dei giudici e più emozionante l’evento per il pubblico. Ancora una volta lo sponsor principale è stato Bmw, e ancora una volta le oltre 50 vetture d’epoca sono state suddivide in svariate categorie con nomi particolari per coprire il più ampio spettro storico possibile: I Titani, da Manhattan a Mayfair, scolpite dal vento, Nuovo Mondo Nuove idee, la velocità incontra lo stile, 80 anni di archeologia automobilistica, Hollywood sul Lago e quando il sesso era sicuro e le corse pericolose.

    Trionfo italiano al Concorso di Villa d'Este

    La giuria che faceva capo a Lorenzo Ramaciotti ha assegnato il Trofeo Gruppo Bmw all’auto che esprimeva passione, unicità, bellezza in maniera non comune, ovvero la sinuosissima Ferrari 335 Sport spider del 1958 carrozzata da Scaglietti, ma ben tre premi diversi – la Coppa d’Oro Villa d’Este per la migliore del concorso secondo il pubblico, il Trofeo Gruppo Bmw Italia e il Trofeo ASI per la vettura post guerra meglio conservata – sono stati vinti dalla incantevole Alfa Romeo 33/2 Stradale disegnata da Scaglione nel 1968 di proprietà dello svizzero Albert Spiess. Che veniate per vedere queste auto incredibili, o le trenta moto in esposizione o ancora i concept più moderni presentati dalle case automobilistiche, il Concorso di Villa d’Este resterà sempre uno degli appuntamenti che meritano assolutamente una visita.

    Trionfo italiano al Concorso di Villa d'Este
    © RIPRODUZIONE RISERVATA