di Rachele Somaschini - 14 ottobre 2019

Caterham Seven 485 CSR: leggerezza ed essenzialità

Leggerezza ed essenzialità sono sempre stati i punti di forza di un modello di recente aggiornato, ma senza snaturare il suo storico DNA.

1/13

1 di 3

Abbiamo guidato la rinnovata CSR sulle strade del “Festival of Speed” di Goodwood. Ad aspettarmi all’aeroporto una gentilissima ragazza rigorosamente in divisa verde e bianca. Intuisco subito che faticherò ad adattarmi alla guida a destra perché, mentre ringrazio per il passaggio, istintivamente mi dirigo verso il lato guida e non del passeggero. Ci vorrà tempo ma mi abituerò o almeno lo spero, considerato che sarà una condizione fondamentale per sopravvivere nei prossimi due giorni.

In pochi minuti raggiungo l’High Quarter della Caterham mentre mi infilo un giubbottino ed apprezzo lo sbalzo termico dai 40 gradi milanesi ai 19 gradi dell’Inghilterra in sole due ore di volo. Ad attendermi lo Staff che mi invita a visitare lo stabilimento, facendomi notare con orgoglio la moltitudine di modelli “Seven” di varie cilindrate, forme e colori. Sono praticamente presenti tutti i modelli, dal primissimo progetto fino all’ultimo esemplare, che è pronto per me!

La nuova Caterham Seven 485 CSR è dotata dell’essenziale ed è assolutamente minimalista nelle funzioni di elettronica. Della serie “Questa è la chiave, la giri, premi su START e vai”. Ed è esattamente quello che ho fatto: ho caricato il trolley davanti al sedile del passeggero e la mia borsa sopra, ho allacciato le cinture a quattro punti e ho messo in moto. Ed ora, destinazione Goodwood!

Procedo velocemente sulle strade inglesi con una certa disinvoltura, tanto da guadagnarmi gli scatti di diversi automobilisti fermi ai semafori che mi guardano dall’alto al basso (effettivamente è piuttosto attaccata all’asfalto!) come fossi un’extraterrestre. Così, non appena scatta il verde, premo a fondo il pedale del gas regalandogli un motivo in più per fotografarmi: le ripartenze da ferma con 240 cavalli su 600 chili di macchina sono davvero coreografiche!

Il sound del motore ti riporta indietro nel tempo ed il 2 litri Ford Duratec regala davvero vibrazioni intense e note non filtrate dall’abitacolo, si viaggia con i capelli al vento! Ammetto che ho preferito strade a scorrimento veloce evitando accuratamente i centri abitati proprio per la durezza della frizione e anche dello sterzo a basse velocità, mentre amo alla follia lo sterzo diretto e la maneggevolezza imbattibile di questa vettura. Non esistono controlli di trazione, niente ABS, né servosterzo. C’è un piccolo volante, la leva del cambio con una corsa molto ridotta ed una pedaliera da corsa.

La voce del Navigatore (che stento a sentire nonostante il volume al massimo) mi segnala l’imminente arrivo a destinazione, subito dopo il cartello “Goodwood - Festival of Speed” con una grande freccia a destra me ne da conferma.

Mi trovo subito a mio agio tra le curve di queste strade intorno a Goodwood, posso liberare la bestia che si cela dietro il tasto “SPORT” che sto guardando bramosa da troppo tempo. Una vera libidine, il rombo del motore si fa ancora più intenso e non appena si sfiora il pedale dell’acceleratore la reazione è strabiliante. Da un motore docile fino ai 4.000/4.300 giri ti ritrovi con una furia tra le mani che sfreccia, urla e scoppietta ad ogni cambiata e non si placa fino agli 8.500 giri.

Questa sera sarò a cena con David Ridley, direttore commerciale di Caterham. Durante la cena, in uno dei ristoranti più gettonati e tipici di Goodwood parliamo delle novità della 458 CSR: a partire dal nuovo cambio a 5 rapporti, novità assoluta abbinata al motore Ford Duratec e del nuovo assetto con sospensioni indipendenti e cerchi da 15” con pneumatici più larghi.

Mentre racconto di quanto sono rimasta affascinata dall’ambiente di quella cittadina che profuma di storia e tradizione, David Ridley si offre di portarmi all’interno della manifestazione il giorno successivo dove potrò visitare anche il loro stand Caterham, alla vigilia dell’inizio del Festival. Che esperienza meravigliosa! Purtroppo il tempo a disposizione è veramente poco, mi aspettano due orette di guida con la mia ormai inseparabile Caterham e così decido di percorrere la strada panoramica per rientrare a London Gatwick e riconsegnare, aihmè, le chiavi.

Esteticamente questo nuovo modello è ancora più curato: nuovi particolari in carbonio, sedili in pelle e pannelli interni tappezzati. Certamente non è la macchina per uscire a far la spesa e tanto meno per fare due commissioni. Credo però, che non ci sia nulla di più divertente, quando si tratta di voler passare una bella giornata con qualcosa che ti dia delle vere emozioni e che ti possa riportare indietro nel tempo quando l’elettronica era poca e ci voleva il manico per potersi divertire al massimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news

Aston Martin DBX: lusso, praticità e sportività per il primo Suv della Casa di Gaydon

Aston Martin DBX: lusso, praticità e sportività per il primo Suv della Casa di Gaydon

28 gennaio 2020

All'asta uno dei 100 esemplari di Huayra Roadster esistenti

All'asta uno dei 100 esemplari di Huayra Roadster esistenti

28 gennaio 2020

Porsche Cayman e Boxster GTS: sotto al loro cofano torna a ruggire il 6 cilindri aspirato

Porsche Cayman e Boxster GTS: sotto al loro cofano torna a ruggire il 6 cilindri aspirato

27 gennaio 2020

Porsche 911... Ancora tu?

Porsche 911... Ancora tu?

26 gennaio 2020

Alpine A110: la versione S migliorerà la già brillante coupè?

Alpine A110: la versione S migliorerà la già brillante coupè?

25 gennaio 2020

Toyota GR Yaris: hot hatch al peperoncino

Toyota GR Yaris: hot hatch al peperoncino

24 gennaio 2020

Supercar da più di 10 milioni? Queste 5 Ferrari ne valgono anche il doppio!

Supercar da più di 10 milioni? Queste 5 Ferrari ne valgono anche il doppio!

24 gennaio 2020

Toyota GR Supra: arriva in Europa il 2.0 litri da 258 CV

Toyota GR Supra: arriva in Europa il 2.0 litri da 258 CV

23 gennaio 2020

Bambino di 6 anni alla guida di una 488 GTB insieme a Charles Leclerc: performance sorprendente!

Bambino di 6 anni alla guida di una 488 GTB insieme a Charles Leclerc: performance sorprendente!

21 gennaio 2020

All'asta la rarissima Gemballa Mirage GT Gold Edition di Eto'o

All'asta la rarissima Gemballa Mirage GT Gold Edition di Eto'o

21 gennaio 2020