27 novembre 2019

Auto elettrica, chi fallisce ancora prima di cominciare

Tutti ormai scommettono sull’auto elettrica, ma c’è chi, come Dyson e Faraday Future, ha fallito prima ancora di cominciare.

1/19

Dendrobium D-1 electric hypercar

Non ho mai acquistato, né lo farò, perché non mi serve, il super tecnologico asciugacapelli Dyson, ma al fondatore dell’azienda, sir James Dyson, va riconosciuta una genialità non comune.

Partito da un garage e da un’ostinata sfida per realizzare il primo aspirapolvere al mondo senza sacchetto, oggi è a capo di una multinazionale che fattura 4 miliardi di euro l’anno e ha venduto nel mondo decine di milioni di prodotti hi-tech: dagli asciugamani super veloci, con i flussi d’aria a 690 km/h fino all’asciugacapelli con il motore più veloce di una F.1.

1 di 2
1/4

Dendrobium D-1 electric hypercar

Sir James Dyson è un imprenditore che ama innovare e proprio per questo era già pronto con la sua nuova scommessa tecnologica: l’auto elettrica. Progetto per il quale aveva assunto 400 ricercatori e investiti 2 miliardi di sterline: uno per lo sviluppo della batteria e uno per lo sviluppo del veicolo.

Progettazione in Gran Bretagna, produzione a Singapore, lancio commerciale nel 2020. “Sento l’adrenalina per questa grande sfida, è come essere sempre sul filo di un rasoio” aveva detto Dyson. Il filo, a quanto pare, deve essersi spezzato, perché a inizio ottobre Dyson ha annunciato che la sua rivoluzionaria auto elettrica non si farà.

“La decisione di rinunciare all’elettrica” ha spiegato in una mail inviata ai dipendenti “non dipende da problemi tecnici. Anzi, il nostro team ha creato una vettura innovativa ed eccitante. Il problema nasce però dalla difficoltà di conquistare spazio nel mercato, trovando degli acquirenti. Abbiamo studiato molte soluzioni, ma non siamo riusciti a escogitare il modo di rendere il progetto profittevole”.

Nessun fallimento, ha precisato Dyson. Le difficoltà sono sorte nella conversione del progetto in un prodotto “commercialmente fattibile”. Appunto: un fallimento commerciale. Ennesima dimostrazione che un conto è produrre e inventare elettrodomestici e un conto è produrre automobili. Dyson può consolarsi: è in buona compagnia.

1/15

FFZero1

Recentemente infatti Jia Yueting, miliardario cinese fondatore e amministratore delegato di Faraday Future - la start up sino americana nata con l'ambizione di produrre vetture elettriche di lusso e superare Tesla, ha presentato istanza di fallimento negli Stati Uniti. Il manager ha comunicato che venderà tutte le proprie quote azionarie per far fronte ai creditori che potrebbero esigere fino a 2 miliardi di dollari. Faraday Future era nata con un obiettivo molto ambizioso: rivoluzionare l’industria automotive con una gamma di auto elettriche ad alte prestazioni e a guida autonoma.

La rivoluzionaria hypercar a emissioni zero FFZero1 rimarrà una concept car: bella, ma impossibile

Primo modello la FFZero1, un’hypercar a zero emissioni spinta da quattro motori elettrici in grado di sviluppare 1.000 Cv, per un’accelerazione da 0 a 60 miglia, pari a circa 96,5 km/h, in meno di 3” e velocità massima di 200 miglia, equivalenti a oltre 320 km/h.

Alla FFZero1 era seguita, a inizio 2017, la FF91 una berlina lunga 5,25 metri equipaggiata con un powertrain elettrico da 1.050 Cv di potenza massima con batterie da 130 kWh e oltre 600 km di autonomia, ma da allora Faraday Future non è riuscita a raccogliere gli 850 milioni di dollari necessari per avviare la produzione di serie, nonostante l’anno scorso il 45% del capitale sia passato al colosso immobiliare cinese Evergrande per 2 miliardi di dollari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news

Aston Martin DBX: lusso, praticità e sportività per il primo Suv della Casa di Gaydon

Aston Martin DBX: lusso, praticità e sportività per il primo Suv della Casa di Gaydon

28 gennaio 2020

All'asta uno dei 100 esemplari di Huayra Roadster esistenti

All'asta uno dei 100 esemplari di Huayra Roadster esistenti

28 gennaio 2020

Porsche Cayman e Boxster GTS: sotto al loro cofano torna a ruggire il 6 cilindri aspirato

Porsche Cayman e Boxster GTS: sotto al loro cofano torna a ruggire il 6 cilindri aspirato

27 gennaio 2020

Porsche 911... Ancora tu?

Porsche 911... Ancora tu?

26 gennaio 2020

Alpine A110: la versione S migliorerà la già brillante coupè?

Alpine A110: la versione S migliorerà la già brillante coupè?

25 gennaio 2020

Toyota GR Yaris: hot hatch al peperoncino

Toyota GR Yaris: hot hatch al peperoncino

24 gennaio 2020

Supercar da più di 10 milioni? Queste 5 Ferrari ne valgono anche il doppio!

Supercar da più di 10 milioni? Queste 5 Ferrari ne valgono anche il doppio!

24 gennaio 2020

Toyota GR Supra: arriva in Europa il 2.0 litri da 258 CV

Toyota GR Supra: arriva in Europa il 2.0 litri da 258 CV

23 gennaio 2020

Bambino di 6 anni alla guida di una 488 GTB insieme a Charles Leclerc: performance sorprendente!

Bambino di 6 anni alla guida di una 488 GTB insieme a Charles Leclerc: performance sorprendente!

21 gennaio 2020

All'asta la rarissima Gemballa Mirage GT Gold Edition di Eto'o

All'asta la rarissima Gemballa Mirage GT Gold Edition di Eto'o

21 gennaio 2020