di Davide Saporiti - 06 marzo 2018

Aston Martin Valkyrie AMR Pro, la sorella da corsa

Ancora più estrema, ancora più veloce. Libera dalle normative e dai compromessi, la Valkyrie diventa veloce come una F1
1/12

...come se la Aston Martin Valkyrie fosse una normale GT, ma, di fatto, la sorella Aston Martin Valkyrie AMR Pro è la versione track-only. Ancora frastornati da immagini e numeri della Valkyrie, è difficile visualizzare un'auto ancora più leggera e potente e quindi veloce, ma è proprio ciò di cui stiamo parlando; sviluppata da Red Bull Advanced Technologies e AP Racing, sarà costruita in 25 esemplari a un prezzo di 3 milioni di sterline, qualcosa più della "stradale" e destinata ai soli eventi organizzati da Aston Martin.

Veloce come una F1

L'obiettivo principale era quello di aumentare ulteriormente la deportanza, dice Aston Martin. Questo anche attraverso uno splitter e un alettone ancora più grandi e una diversa taratura dell'aerodinamica attiva. Non sono ancora stati svelati i dati precisi relativi a potenza e coppia, ma sembra si sia intervenuti modificando e ricalibrando i sistemi di controllo delle emissioni del V12 di 6.5 litri, per ottenere più dei 910 Cv della controparte omologata.

Le ruote sono più piccole – 18 davanti e dietro – cosicché la AMR Pro può montare Michelin slick, con le stesse specifiche delle LMP1 del WEC, per non parlare dei freni, carboceramici racing derivati dalla F1. Il peso sarà di poco superiore ai 1000 kg, anche grazie alla rimozione del clima e dell'infotainment, oltre all'introduzione di materiali ultraleggeri e sostituzione di alcuni componenti con gli stessi, vedi la vetratura in policarbonato. Lo stesso scarico è più leggero perché in circuito la AMR Pro avrà meno regole da rispettare. Si parla quindi di una vettura capace di velocità vicine ai 400 km/h, per non parlare dell'accelerazione laterale pari a qualcosa come 3.3 G e decelerazioni nell'ordine dei 3.5 G.

Tanto per rendere l'idea: stando alle simulazioni di Red Bull, le prestazioni sono vicine se non equivalenti a quelle di una F1 o una LMP1 attuali. "La Valkyrie deve funzionare bene su strada, di conseguenza abbiamo dovuto accettare dei compromessi" (alla faccia... n.d.r.) dice il chief technical officer Adrian Newey, "ma con la AMR Pro siamo stati liberi di creare una evoluzione estrema. Ogni aspetto della AMR Pro – aerodinamica, telaio, motore e massa – è stato ottimizzato per estendere significativamente le performance. Offre un livello di performance che va ben oltre qualunque altra precedente vettura a tetto chiuso".

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Trackday evo 2019! Trackdays 2019

Trackday evo 2019!

Disponibili le date 2019 degli eventi Trackday! Tutte le info per iscriversi

Le ultime news

FV Frangivento svelerà a breve la Asfanè DieciDieci

FV Frangivento svelerà a breve la Asfanè DieciDieci

24 maggio 2019

Toyota tornerà a produrre componenti per la Supra Mk3 e Mk4

Toyota tornerà a produrre componenti per la Supra Mk3 e Mk4

24 maggio 2019

La Z4 guadagna il terzo pedale!

La Z4 guadagna il terzo pedale!

23 maggio 2019

Colors of Speed: la mostra Porsche in omaggio alla 917

Colors of Speed: la mostra Porsche in omaggio alla 917

23 maggio 2019

In vendita una spettacolare Ferrari Enzo

In vendita una spettacolare Ferrari Enzo

23 maggio 2019

Nuove news sulla Bmw M2 CS

Nuove news sulla Bmw M2 CS

23 maggio 2019

Innamoratevi della splendida Aston DBS Superleggera 007 Edition

Innamoratevi della splendida Aston DBS Superleggera 007 Edition

22 maggio 2019

Nuovo record di velocità... su sabbia

Nuovo record di velocità... su sabbia

22 maggio 2019

TRD presenta il suo nuovo kit estetico per la Supra A90

TRD presenta il suo nuovo kit estetico per la Supra A90

22 maggio 2019

Addio a Niki Lauda

Addio a Niki Lauda

21 maggio 2019