di Tommaso Ferrari - 22 June 2022

Benvenuta M3 Touring!

L'estenuante attesa è finita, finalmente torna al mondo una station wagon della divisione M. E ci piace.

Sapete una cosa? Chissenefrega di quella controversa e (molto) poco affascinante griglia anteriore, perché finalmente, dopo quelli che sono parsi secoli, abbiamo di nuovo una M in versione familiare. Abbiamo goduto della M5 V10 Touring, abbiamo pianto per la mancata occasione di creare una M3 E46 per famiglie, ma ora ecco che la versione G80 ha guadagnato un baule degno di questo nome. Dopo decine di teaser e attese possiamo vedere il risultato finale, esattamente con il look muscoloso che vi aspettate da una vettura della divisione M in concorrenza con la RS4.

Carrozzeria bombata, quattro scarichi, cattivissimi cerchi scuri (19 all’anteriore e 20 al retro) e prese e sfoghi d’aria ovunque; di certo la nuova Touring non passerà inosservata. Bambini e genitori potranno stare tranquilli durante le giornate di maltempo perché la nuova M3 Station sarà solo a trazione integrale, utile per scaricare a terra i 510 cavalli e i 650 Nm di coppia del 3.0 litri biturbo. Dirk Hacker, capo dello sviluppo della divisione M, ci rassicura sulla dinamica: “non abbiamo creato una M3 che si guida come una station wagon, ma una station wagon che si guida come una M3. Se non poteste vedere dietro non vi accorgereste nemmeno di star guidando la familiare anziché la berlina”.

Interessante… . Ammortizzatori e molle sono stati cambiati per rendere più agile la Touring e la ripartizione dei pesi è ancora vicina al perfetto 50:50, anche se la casa bavarese non ha ancora rilasciato il peso a secco ufficiale che probabilmente supererà i 1.800 chili. La versione Touring è stata ampiamente testata, ovviamente anche al ‘Ring, dove ha stampato un lodevole 7’35’’06. Fosse per noi sceglieremmo gli optional dei sedili a guscio in carbonio, i freni carboceramici, riempiremmo i 1.510 litri utili di carico con bambini, valigie e consorte e andremmo a imbarazzare con una familiare diverse sportive all’Inferno Verde. Benvenuta M3 Touring.

© RIPRODUZIONE RISERVATA