di Tommaso Ferrari - 24 May 2022

Kalmar 7-97: la nuova idea di restomod Porsche

L'azienda svedese ha creato un restomod su base 993 o 964 tanto elegante quanto eccitante

La passione per i restomod su base 911 è arrivata fino in Svezia, dove la Kalmar Automotive si è impegnata per mesi e mesi con l’unico scopo di terminare il loro ultimo modello, la 7-97. La sigla si riferisce alla prima vittoria di Le Mans (nel ’97, con il numero 7) del pilota danese Tom Kristensen, ormai titolato per nove volte e primo acquirente della 911 by Kalmar. L’azienda svedese in realtà ha una lunga esperienza di one off e progetti speciali su base Cayenne, 964 e 993, e a giudicare dai loro precedenti lavori parliamo di gente che sa come lavorare in maniera eccellente.

La 7-97 può nascere sia su base 964 che 993 (entrambe secondo Kalmar rappresentano l’era Porsche ideale con il flat six raffreddato ad aria unite a una buona dose di modernità) ma l’intera carrozzeria viene rivista a mano per fondere la pulizia degli anni ’60 e ’70 con l’attenzione al peso della 911 R, senza tralasciare moderni optional. In ogni caso il committente può decidere fin dove spingersi, sia come cavalleria che come peso. Il flat six è un 4.1 litri aspirato da oltre 400 cavalli che deve impegnarsi a muovere solo 1.090 chili, per una velocità massima di quasi 300 orari e un ‘fun factor’ che l’azienda assicura essere del 110%. La cosa ci attira… .

Porte e tetto sono in carbonio, al retro c’è una bellissima ducktail, tutto il materiale fonoassorbente è stato cestinato, lo scarico (con un bellissimo terminale) è derivato dalle corse così come l’ABS regolabile e il cambio è un cinque o sei marce manuale con un autobloccante appositamente studiato. Gli interni sono ampiamente personalizzabili, le uniche due costanti sono la qualità sublime e la raffinatezza di dettagli e design. Non osiamo chiedere il prezzo, ma per quanto meno nota di Singer la Kalmar non sembra avere alcunché da invidiare… specialmente in quanto a piacere di guida.

© RIPRODUZIONE RISERVATA