di Tommaso Ferrari - 04 April 2022

Alpina presenta la B4 Gran Coupé

Con più coppia di una M4 Competition, raffinata, lussuosa e così elegante da far - quasi - passare in secondo piano l'enorme griglia.

Alpina ha presentato la B4 Gran Coupé, la nuova berlina quattro porte della famosa azienda specializzata in elaborazioni Bmw – e in via di acquisizione dalla casa madre – utilizzando tutto il know how possibile. Un solo problema si è presentato sul limpido orizzonte dei progettisti Alpina… si sono dovuti basare sul modello attuale. Quindi sì, la griglia è quella. Per ora però ignoriamola, guardandola solo di tre quarti posteriore per esempio. La nuova B4 si basa non sulla M4 ma sulla M440i XDrive, già di suo capace di 374 cavalli dal sei in linea S58 da 3 litri. Alpina ha preso lo stesso propulsore e ha modificato le turbine, migliorato il raffreddamento, rivisto l’elettronica e altri lavoretti per 495 cavalli e addirittura 730 (!) Nm di coppia (ben più della M4 Competition) gestiti da un 8 marce ZF automatico.

Il sistema XDrive gioca prevalentemente col posteriore e nonostante il peso sia tanto, ma tanto tanto (1,965 chili) la B4 stacca lo 0-100 in 3,7 secondi e dato che essendo una Alpina non ha il limitatore di velocità non si ferma prima dei 301 km/h. Alpina ha anche messo dei bellissimi cerchi da 20 pollici e ha rivisto campanatura e barre antirollio per garantire il solito lusso con una maggior precisione dell’anteriore. Gli interni sono davvero belli, curatissimi, raffinati e all’altezza della nomea dell’azienda tedesca, mentre di tre quarti posteriore la linea della B4 si fa apprezzare moltissimo con quel fianco slanciato, i cerchi a raggi e un retro elegante ma accattivante. Poi davanti… beh, a ognuno i suoi gusti. La controversa griglia è lì inamovibile, per fortuna lo splitter, le decals dorate e i dettagli distraggono un po’ da quella vista. Brava Alpina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA