a cura della redazione - 22 March 2022

Svelata la Maserati Grecale Trofeo

Per la sorella della Levante 530 cavalli e 620 Nm dal 3.0 litri V6 Nettuno

Il piccolo Suv della casa del Tridente, la Grecale, inizia subito a tirare fuori gli attributi con la versione Trofeo. Esiste anche la versione GT, un mild hybrid da 300 cavalli (o 330 per la versione Modena), ma di quella ci frega poco. Ci interessa decisamente di più – seppur di Suv si tratti – la versione Trofeo, che monta sotto il cofano il 3.0 litri V6 Nettuno, derivato dalla bellissima MC20, con ben 530 cavalli (venti in più di una Stelvio QV) e 620 Nm di coppia. Nonostante le due tonnellate di peso la Grecale stacca lo 0-100 in 3,8 secondi e non si ferma prima dei 285 km/h, quando il 3.0 litri e il Cx di 0,32 non riescono più a vincere la lotta contro l’aria.

A proposito di aria: così come la Bora, la Mistral, la Ghibli, la Levante e via dicendo anche la Grecale prende il suo nome da un vento, in questo caso una corrente mediterranea che soffia da nord-est, un continuare la tradizione modenese grazie ad un modello importantissimo per la casa. La Trofeo barra parecchie caselle rispetto alla concorrenza: è la migliore della categoria per quanto riguarda abitabilità interna, accelerazione, velocità di punta, qualità dell’impianto audio (prodotto dalla Sonus Faber) e persino in termini di maneggevolezza e guidabilità. Questi due ultimi punti sono quelli che ci premono particolarmente. Esteticamente la Trofeo cerca di farsi notare con una contrapposizione tra eleganza e aggressività: i paraurti sono molto più vistosi, ci sono cerchi da 21 pollici, scarichi specifici, inserti in carbonio, pinze rosse e un vividissimo Giallo Modenese, chiamato così per sottolineare il legame con la città.

Gli interni sono un tripudio di lusso e raffinatezza, pelle nera e cuciture gialle, touch screen che integrano il Maserati Intelligent Assistant, parti in carbonio e strumentazione digitale; ci sono anche soffusi neon del colore della carrozzeria. La tecnologia della Grecale trova ovviamente spazio anche per cinque diverse modalità di guida: Comfort, GT, Sport, Corsa (motore più reattivo, cambio velocissimo, launch control e controlli di trazione allentati) e infine – anche se non pensiamo verrà utilizzata molto – Off Road, che rialza l’assetto di 20 mm e mantiene il motore e il cambio più blandi. Per un Suv dalle dimensioni comunque imponenti le premesse sembrano ottime, vedremo come si confronterà con l’agguerrita concorrenza. I prezzi della Trofeo partono da 110.940 euro, mentre per la GT e la Modena servono rispettivamente 74.740 euro e 85.200 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA