a cura della redazione - 10 February 2022

Skoda restaura la brillante 1100 Coupé da corsa

Per i 120 anni della casa torna in vita il primo dei due esemplari che corsero fino al '62

Se pensate a Skoda e poi alle competizioni faticate un po’ prima di pensare… ah, sì i Rally! Una categoria dove la casa ceca ha sempre riscosso ottimi successi. Stavolta però neanche i rally c’entrano nulla. Stavolta parliamo della 1100 OHC Coupé, una piccola coupé da corsa costruita in soli due esemplari tra il 1959 e il 1960. Entrambe parteciparono regolarmente alle corse per due anni, fino al 1962 quando i regolamenti cambiarono e le due 1100 furono ritirate, giungendo nelle mani di privati collezionisti. La sorte non sorrise ai due sfilatini che finirono entrambi distrutti in incidenti diversi, e il mondo se ne dimenticò. Il museo Skoda però ha di recente - per i suoi 120 anni - rispolverato il passato, restaurando completamente la prima delle due vetture, quella del 1959, partendo dai resti dell’incidente.

Il lavoro è stato incredibile, quasi ogni singola parte della 1100 è stata rimessa a nuovo donandole la gloria originaria: carrozzeria in alluminio battuta a mano (dopo aver creato un modello 3D digitale), 555 chili di peso, motore da 1,1 litri con 93 cavalli e un cambio a cinque marce. Il tutto era più che sufficiente per sfiorare i 200 km/h. Gli archivi Skoda sono stati fondamentali per recuperare tutte le informazioni, più del previsto dato che l’idea iniziale era restaurare solo telaio e motore… ma per fortuna le cose sono sfuggite di mano. La piccola Skoda (con una sorella spyder) era decisamente poco nota al mondo, ora può tornare a far parlare di sé con foto che la mostrano come appena uscita dai cancelli della casa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA