a cura della redazione - 23 November 2021

In vendita una feroce De Tomaso Pantera GTS

Tra Countach, 365 BB, Bora.. spesso la si dimentica, ma non era certo meno impressionante delle altre

La Countach, la Ferrari 365 GT4 BB e la Maserati Bora negli anni ’70 componevano il trittico italiano delle supercar per eccellenza: veloci, vistose, sceniche e bellissime. Spesso però ci si dimentica di un’altra belva di cinquant’anni fa, la De Tomaso Pantera, rara supercar ideata da Ford, De Tomaso e Dallara con telaio monoscocca, differenziale autobloccante, cambio ZF a cinque marce e un grosso V8 Cleveland da 5.7 litri capace di erogare – nel caso della GTS – 350 cavalli. Al giorno d’oggi è una cavalleria che ha anche una hot hatch come la Focus RS, ma vi assicuriamo che una volta erano cavalli decisamente più rischiosi… . Su un sito d’aste americano è in vendita proprio una Pantera GTS del 1974, una delle 150 prodotte nell’ultimo anno di partnership tra Ford e De Tomaso, completamente restaurata a fine anni ’90.

Durante il restauro l’auto è stata riverniciata di argento – tenendo sempre la livrea bicolore tipica della GTS – con cerchi Campagnolo da 17’’, alberi a camme più aggressivi, carburatore Holley e freni più grandi, che la renderanno ancora più eccitante da guidare. Gli interni sono piacevolissimi: pelle nera, tappetini con logo GTS, mangianastri Kenwood e uno stupendo volante sportivo a tre razze. Il contachilometri segna 57.000 miglia (circa 93.000 chilometri) ma le condizioni – anche del sottoscocca – sembrano davvero eccellenti, con il bonus che qualcuno se l’è goduta per molta molta strada. L’asta terminerà tra tre giorni, e di certo la cifra non resterà fissa agli 80.000 dollari attuali

© RIPRODUZIONE RISERVATA