di Tommaso Ferrari - 05 November 2021

L'Arkonik Beach Cruiser non ha senso ma ci piace

Questo Defender minimalista costa un patrimonio, quindi se siete miliardari e vi piace l'avventura (in spiaggia) è perfetto per voi

Non tutti i Suv ci fanno schifo, specialmente se… non sono Suv. Il Defender potrebbe offendersi mortalmente ad essere paragonato a quegli abitacoli rialzati solamente per vedere meglio dove andare a fare aperitivo, o guadare il fiume creatosi da una bottiglia rovesciata. Lui è roba tosta, roba per arrampicarsi ovunque, dormire in giro per il mondo e guadare torrenti in piena. Arkonik – una ditta inglese che fa restomod – ha creato il Beach Cruiser, un Defender ancora più nudo e crudo. Diciamo subito una cosa: costa 240.000 dollari. Si, sono un sacco di soldi, e sì, potete preparare un Land Rover per un allunaggio con quella cifra, ma senza guardare il prezzo (è difficile) ci piace un sacco. Il designer è Etienne Salomé, responsabile della Bugatti La Voiture Noire, che ha ridisegnato ogni singolo pannello per far sembrare il Defender… beh, ancora un Defender, però pulitissimo e liscissimo nella linea quasi come il nuovo Range Rover.

Non ci sono maniglie, ganci o tappi del serbatoio, il frontale è di un serie II con fari a led e i cerchi sono da 16 verniciati di nero. L’assetto è rialzato, ci sono ovviamente differenziali autobloccanti (tutta la trasmissione, così come il resto, viene rifatta nuova) e gomme off-road BF Goodrich, e a muovere il tutto ci pensa un 3.9 litri V8 a benzina. Anche gli interni sono spogli, tanto che vi chiedete che fine abbiano fatto quei 240.000 dollari che avete pagato, anche perché l’unico vero utilizzo del Beach Cruiser è appunto goderselo in spiaggia. In realtà non bisogna chiedersi a cosa serva, in off-road sarà fantastico, come stile l’Evoque Cabrio non lo vede neanche e se avete tutti quei soldi per un Defender minimalista non vi interesserà trovare un motivo, basterà caricare i vostri ricchi amici e andare a divertirsi in spiaggia, magari mentre cala il tramonto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA