di Tommaso Ferrari - 16 September 2021

Ricordiamo con sofferenza la stupenda concept Estoque

Estetica fantastica, V10 da 560 cavalli, dinamica Lambo ma... no, bisognava fare la Panamera.

A volte ci sono concept che non vedono mai la luce della produzione, talmente brutti però che viene da tirare un sospiro di sollievo, ma a volte… a volte piange il cuore a non poter ammirare certe meraviglie su strada. Ero ragazzino quando ho intensamente odiato Lamborghini per non aver portato a compimento la Estoque, una berlina dal nome fighissimo, look pazzesco e una meccanica seducente. Ma no, secondo i vertici VW (all’epoca già proprietaria di Lamborghini e lì lì per definire l’acquisizione di Porsche) bisognava puntare tutto sulla Panamera… forse i vertici VW non avevano gli occhi. La grossa berlina tedesca continua ad essere un buon successo in effetti (non estetico), ma volete mettere con il concept della Estoque?

Pianale basato sulla A8 con il V10 aspirato da 560 cavalli della Gallardo, meno peso, cambio doppia frizione, 305 km/h di massima e un’estetica s-p-e-t-t-a-c-o-l-a-r-e. Persino ora – a distanza di 13 anni – se venisse prodotta sembrerebbe fresca di progettazione, mentre all’epoca avrebbe fatto sfigurare ogni singola berlina del settore. Passo lungo, linea bassa e filante, superfici scolpite e tese e delle proporzioni squisite, nemmeno i fari tradiscono l’età. Sigh. L’arrivo della Urus ha ucciso quasi certamente le ultime speranze di una quattroporte simile da parte di Lambo, un vero peccato per uno dei concept più rimpianti di sempre. Per consolarci (molto poco) la si può sempre ammirare al Museo Lambo…

© RIPRODUZIONE RISERVATA