a cura della redazione - 13 January 2021

Toyota Supra e lo 0-100 km/h coperto in 2 secondi netti

Numerose modifiche meccaniche, l’aggiunta del protossido di azoto e ben 950 Cv di potenza massima sono le carte in tavola di questa coupé divora asfalto.

Se le prestazioni erogate dal suo motore B58, un 3.0 litri 6 cilindri in linea turbo, non dovesse soddisfarvi abbastanza, sappiate che a oggi esistono già in rete numerose elaborazioni che ne spingono al limite il reale potenziale di un propulsore di per se robusto e prestazionale. Per chi non lo avesse ancora capito dalla sigla, stiamo parlando del motore, di origine Bmw, che equipaggia sia la nuova Toyota Supra che la nuova Bmw Z4.

Ultima elaborazione in ordine temporale e non di importanza è quella che vi presentiamo oggi grazie a questo video apparso in rete che mette in mostra una Toyota Supra particolarmente prestazionale. Ma cosa la rende così speciale? Numerose modifiche meccaniche, l’adozione del protossido di azoto o Nos per gli amici, l’installazione di un turbocompressore più grande e l’utilizzo di altre chicche meccaniche (nuovi pistoni, nuove bielle, nuovi cilindri, nuovo scarico e nuova aspirazione) che le hanno permesso di passare dagli iniziali 340 Cv fino agli attuali 950 Cv. Si, avete capito bene, ben il triplo della potenza iniziale!

Questa furia degli elementi, equipaggiata persino di pneumatici specifici per le gare di accelerazione, capaci di assicurare massimo grip sull’asfalto appiccicoso delle piste da drag, nel video si esibisce in una spettacolare drag race per dimostrare di che pasta è fatta. Il risultato? Il quarto di miglio è stato archiviato in soli 8 secondi mentre lo 0-100 km/h è stato coperto in 2 secondi netti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA