a cura della redazione - 03 December 2020

Lamborghini Aventador: il V12 avrà ancora lunga vita ma con la "scossa"

Il successore dell’iconica e inarrestabile supercar si fregerà ancora del robusto e inimitabile 12 cilindri a V ad aspirazione naturale, pura sinfonia per le nostre orecchie.

Stando alle ultime indiscrezioni trapelate in rete la nuova generazione della Lamborghini Aventador potrebbe presto fare il suo debutto sulle nostre strade, persino già il prossimo anno. A rendere però l’attesa ancora più interessante è il trapelare delle notizie che riguardano la sua futura unità propulsiva. A quanto pare, infatti, l’iconico motore V12 aspirato avrà ancora vita sotto il possente coano motore posteriore della supercar di Sant’Agata Bolognese.

Anche Maurizio Reggiani, il CTO di Lamborghini, ha svelato ai microfoni di Car & Driver alcune delle specifiche che dovremmo trovare a bordo della nuova generazione di Aventador. Lamborghini sembra, infatti, non voler tradire il suo passato, mantenendo sotto il cofano il motore a dodici cilindri ad aspirazione naturale che abbraccerà però l’elettrificazione per colmare i punti deboli del motore aspirato, soprattutto dove la coppia è debole.

Insomma V12 si, aspirato si ma benvenuto sistema ibrido che prevede la presenza di un motore elettrico montato anteriormente o persino la soluzione con due motori elettrici sempre montanti entrambi sull’assale anteriore. Una soluzione che andrebbe a sposare tra le altre novità anche una nuovissima monoscocca in fibra di carbonio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA