a cura della redazione - 09 March 2020

Koenigsegg Jesko: l'incredibile hypercar da 2,6 milioni di euro

Koenigsegg ha avviato la produzione della Jesko, un’incredibile hypercar spinta da un V8 5.0 capace di erogare 1.600 Cv

KOENIGSEGG JESKO

A poco meno di un anno dal lancio, avvenuto al Salone di Ginevra di marzo 2019, una fra le più innovative delle hypercar di ultima generazione, la Koenigsegg Jesko è pronta a entrare in produzione, per la gioia dei 125 facoltosi appassionati che l'hanno prenotata esaurendo il lotto in soli due giorni e che sono pronti a pagare 2,6 milioni di euro per parcheggiarla nel proprio garage.

La Jesko, erede della Agera RS, rappresenta l'ennesima, e certamente non ultima, sfida a marchi blasonati del calibro di Ferrari, Lamborghini, Porsche, McLaren, Bugatti, Aston Martin e Pagani lanciata da Christian von Koenigsegg, fondatore nel 1994 e Ceo dell'omonima azienda, che lavora con 200 collaboratori ad Angelholm, un villaggio sul mare meridionale della Svezia.

"Quando ho iniziato - ha detto Christian von Koenigsegg - mi sono detto perché qualcuno avrebbe dovuto acquistare una delle mie auto, è un marchio sconosciuto, di una persona sconosciuta, di un Paese che non è per niente famoso per le sue auto sportive. E questo mi ha spinto a cercare di distinguere le mie vetture, altrimenti non avrebbero avuto motivo di essere sul mercato".

CARATTERISTICHE TECNICHE

Molte le unicità delle Koenigsegg, tra cui il cambio a 9 rapporti progettato dalla stessa azienda svedese e l'ultima generazione del V8 twin turbo con 3 iniettori per cilindro, capace di raggiungere una potenza di 1.600 Cv con l'alimentazione ad Etanolo (E85), per una velocità massima di quasi 500 km/h.

Il nome, come più volte precisato dal proprietario dell'azienda svedese, è un omaggio al padre, Jesko von Koenigsegg, il quale ha sempre supportato le attività del figlio in campo automobilistico. Cuore della Jesko è una versione aggiornata da 1.280 Cv del 5.0 V8 biturbo Koenigsegg, che può erogare 1.600 Cv se alimentato con carburante E85, a fronte di un peso contenuto in 1.420 kg.

Il regime massimo è di 8.500 giri, la coppia massima è pari a 1.500 Nm a 5.100 giri (con 1.000 Nm sempre disponibili da 2.700 a 6.170 giri) e l'unità si avvale di un albero motore piatto ultraleggero (12,5 kg), dei supporti attivi e di un sistema brevettato di iniezione di aria a 20 bar nelle turbine per azzerare il lag.

Inedita la trasmissione automatica a 9 rapporti che ha un peso di soli 90 kg e prevede un funzionamento del tutto peculiare: oltre alla normale selezione sequenziale tramite i paddles o la consueta leva sul tunnel, è possibile infatti attivare la modalità UPOD (Ultimate Power on Demand) che permette, grazie a un sistema di multifrizione, di selezionare automaticamente il rapporto ideale senza passare per le marce intermedie. L'assetto prevede su entrambi gli assi del sistema Koenigsegg Triplex, sviluppato in collaborazione con la Öhlins.

Tale dispositivo consente di gestire in maniera attiva l'altezza con il variare della pressione aerodinamica. Grazie alle appendici attive anteriori e posteriori di nuovo disegno la Jesko è infatti in grado di garantire 1.000 kg di downforce a 275 km/h, il 40% in più rispetto alla Agera RS e il 30% della vettura più estrema proposta fino a oggi da Koenigsegg, la One:1. Per migliorare l'agilità, infine, la Jesko è equipaggiata anche dell'asse posteriore sterzante, che viene gestito dall'elettronica di bordo in base alla velocità e all'angolo di sterzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA