04 October 2019

Arriva la nuova Stingray: decapottabile hard-top di Chevrolet

La guida all'aria aperta è caratteristica imprescindibile dei modelli Chevrolet Corvette. E anche questa nuova Stingray non delude l'aspettativa.

STINGRAY: LA PRIMA DECAPOTTABILE HARD-TOP

La nuova Chevrolet Corvette Stingray può essere tranquillamente definita come la prima decapottabile hard-top a motore centrale nella storia di Corvette. A detta della Casa, la convertibile presenta caratteristiche di spazio simili alla Coupè: il team ha progettato l'hard-top per riporlo senza problemi nel corpo, mantenendo la capacità della Stingray di ottenere moltissimo spazio a disposizione dei passeggeri.

Il bagagliaio sembra infatti poter contenere ben due serie di mazze da golf. Il convertibile mantiene anche il vano portaoggetti anteriore della coupé, che può a sua volta contenere un bagaglio a mano e una borsa per laptop.

L'hard-top offre una cabina più silenziosa, maggiore sicurezza e un aspetto più pulito rispetto ai precedenti modelli soft-top.

"Il nostro obiettivo fin dall'inizio era quello di assicurarci che i clienti non dovessero sacrificare alcuna funzionalità, prestazione o comfort nella scelta del convertibile hardtop", ha dichiarato Josh Holder, responsabile tecnico del programma Corvette. "Siamo riusciti a mantenere lo stesso tema di design della coupé, nonché l'eccezionale capacità di archiviazione e capacità di tracciamento."

DESIGN ISPIRATO AI JET DA COMBATTIMENTO

Come la coupé, il design della deccapottabile Stingray è ispirato ai jet da combattimento.

Le navicelle aiutano a ridurre il ricircolo dell'aria nella cabina e forniscono un profilo notevolmente esotico. La parte superiore in due pezzi può essere attivata alla velocità di 30 mph (miglia/orarie) e ritratta in soli 16 secondi. La vettura è alimentata da sei motori elettrici, che ne aumentano l'affidabilità.

La parte superiore in materiale composito stampato in fogli si ripone in un vano costituito da pannelli compositi leggeri e scudi termici per gestire il calore del motore. Nel mezzo del veicolo, è presente un finestrino, che può essere regolato in alto o in basso. Il vetro del finestrino è ottimizzato al fine di ridurre il ricircolo dell'aria e il rumore del vento in cabina, per garantire ai passeggeri una maggiore tranquillità e minor rumore durante il viaggio.

Gli ingegneri Chevrolet hanno ottimizzato il telaio per la cabriolet, con molle e ammortizzatori progettati appositamente per offrire quasi le stesse prestazioni della coupé.

IL MOTORE V-8 LT2 SMALL BLOCK

Come la Coupé, anche la Stingray è equipaggiata con il motore V-8 LT2 Small Block da 6,2 litri di nuova generazione, che produrrà 495 cavalli (369 kW) e 637 Nm di coppia. L'LT2 è abbinato al primo cambio a doppia frizione a otto velocità della Chevrolet, che offre cambi di velocità e un eccellente trasferimento di potenza.

Questa trasmissione è progettata in modo univoco per offrire sia la sensazione vivace e direttamente connessa di un cambio manuale, sia il comfort di guida eccezionale del cambio automatico.

Se combinati, l'avanzato sistema di propulsione, la rivisitazione del telaio e l'hard-top retrattile rendono la nuova Stingray una grande novità per la Casa.

L'auto entrerà in produzione alla fine del 2019, con la versione decappottabile che seguirà alla fine del primo trimestre 2020. Una versione con guida a destra della cabriolet sarà disponibile in alcuni mercati internazionali presso una data successiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA