di Tommaso Ferrari - 13 June 2019

Mansory rende la Chiron ancora più costosa e appariscente

Si chiama Centuria, ha un prezzo osceno e promette di migliorare l'aerodinamica della Chiron. Mah...

E’ noto che non vediamo Mansory molto di buon occhio ma stavolta… stavolta è peggio. L’azienda svizzera ha preso una delle più sofisticate e complesse Hypercar in circolazione – la Bugatti Chiron – e l’ha modificata in svariate parti per, beh, supponiamo per cercare di migliorarla. La cosa potrebbe essere vista anche come coraggiosa se non fosse che il lavoro è come al solito piuttosto pacchiano, anche se certamente aggressivo. Cofano anteriore, tetto (che guadagna una nuova presa d’aria) e alettone – modificato, visto che Bugatti evidentemente non ci aveva messo sufficiente impegno – sono in carbonio a vista, così come le (troppo) vistose minigonne e un diffusore che sembra ispirato alle macchine agricole per la lavorazione del terreno.

Nuovi sono anche i cerchioni rispettivamente da 20 e 21 pollici all’anteriore e posteriore, che sarebbero anche belli se non fosse che a causa della corona esterna ingombrante sembrano da 15’’. Su una Chiron. Stranamente l’assetto sembra rubato a una Peugeot 3008 mentre l’interno sfoggia pelle e Alcantara grigia e azzurra con cuciture a diamante e il logo di Mansory sul poggiatesta. Da alcune angolazioni (certamente non quella posteriore o di tre quarti posteriore) la ‘Centuria’ può piacere a qualcuno per il suo stile scenografico e aggressivo, ma non avete ancora sentito il prezzo. La Chiron preparata da Mansory – ci imbarazza quasi dirlo – per qualche appendice aerodinamica in più costa… 4,2 milioni di euro, praticamente il doppio di quando venne presentata. Passiamo la mano, grazie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA