x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

La Seat Cupra E-Racer scende in pista per i primi test

3 August 2018
di Tommaso Ferrari
  • Salva
  • Condividi
  • 1/5
    A Castelloli la E-Racer cerca di dimostrare la validità di un possibile campionato elettrico

    Negli ultimi mesi molte delle case più famose al mondo si stanno interessando al * cough cough, noioso * mondo della Formula E, che però non ha ancora raggiunto un livello di spettacolarità e soprattutto emozione che molti speravano. Seat invece la pensa diversamente, o meglio, il marchio Cupra: dopo aver presentato allo scorso Salone di Ginevra la Cupra E-Racer il brand spagnolo sta puntando ad un campionato puramente elettrico di vetture basate sulle moderne TCR, entro il 2020. Il TCR è un campionato simile al WTCC ma in misura leggermente minore, riservato a vetture di categoria C, che la FIA ha deciso quest’anno di unire creando il WTCR, e sì, è piuttosto spettacolare. Tralasciando il discorso sound, anche la E-Racer lo è: abbiamo 670 cavalli che portano la Cupra da 0 a 100 in 3,2 secondi e da 0 a 200 in 8,2, quindi le prestazioni non mancano; l’aspetto è cattivo quanto basta con un alettone scenografico e utile e numerose branchie e prese d’aria mentre il baricentro grazie alle batterie montate in basso è rasoterra, a tutto vantaggio della stabilità e della percorrenza in curva.

    La Seat Cupra E-Racer scende in pista per i primi test

    L’unico neo è il peso e di conseguenza i freni: rispetto ad una normale TCR – dice Jordi Gene, l’ex pilota WTCC che ha testato la E-Racer vicino a Barcellona – qui il peso è di quasi 400 chili in più, quindi i freni hanno molto di più da fare. Jaimie Puig, direttore di Cupra racing, spiega che spera di avere risultati più che incoraggianti per questi test, in modo tale che altre case si interessino al campionato, che si augura veder diventar realtà entro il 2020. Un’altra cosa interessante è che la E-Racer non è a trazione integrale o anteriore, ma posteriore, suggerendo più divertimento e spettacolarità una volta in pista. Secondo Gene le premesse sono ottime, con affidabilità, prestazioni e show a livelli più che apprezzabili; vedremo se davvero questo campionato riuscirà a scuotere anche i più scettici.

    La Seat Cupra E-Racer scende in pista per i primi test
    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta