x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Porsche 956 C e 919 Hybrid Evo al Nurburgring. Cosa sognare di più?

9 May 2018
di Tommaso Ferrari
  • Salva
  • Condividi
  • 1/5
    Uno spettacolare duo sfilerà sulla Nordschleife prima della partenza della 24h

    Sabato 12 Maggio alle ore 16 di pomeriggio avrà inizio una delle corse più celebri e massacranti del mondo, e certamente la più terrificante, la 24h del Nurburgring. Correre per un giorno intero senza praticamente sosta e tempo per dormire, correndo a velocità pazzesche attraverso l’Inferno Verde non deve essere esattamente un’esperienza tranquilla e sicura, ma sicuramente eccitantissima. Per celebrare questa corsa – ed omaggiare lo straordinario Stefan Bellof – Porsche presenterà per la prima volta davanti al grande pubblico la sua 919 Hybrid Evo, che effettuerà un giro della Nordschleife accompagnata dalla sua antenata e detentrice del record del Nurburgring, la Porsche 956 C. Il 28 Maggio del 1983 durante le qualifiche per la 1000 chilometri la 956 C percorse infatti l’intero circuito tedesco in uno spaventoso tempo di 6’11’’13 min cementando un risultato tuttora imbattuto e rientrato di diritto nella leggenda, così come il suo temerario (se non folle) pilota Stefan Bellof.

    Porsche 956 C e 919 Hybrid Evo al Nurburgring. Cosa sognare di più?

    2650 cc di cilindrata, motore flat six, due turbo e 620 cavalli, oltre a una deportanza esagerata: questo il biglietto da visita di una delle auto più importanti della storia, che sfilerà nuovamente poco prima del calare della bandiera verde. La 919 Hybrid Evo se ricordate è invece quella specie di mostro svincolato dai regolamenti di Le Mans che Porsche ha creato per dimostrare fin dove la sua tecnologia e bravura potessero spingersi; parecchio in là evidentemente visto che un mese fa ha stabilito un nuovo record a Spa, battendo persino le vetture di Formula 1. I piloti che avranno il privilegio di guidare queste due meraviglie saranno Timo Bernhard (37 anni, campione del WEC e vincitore della 24h di Le Mans) e Hans - Joachim Stuck (67 anni, ex pilota di Formula 1 e tre volte vincitore della 24h del Nurburgring), anche se purtroppo non potranno sfruttare a pieno il potenziale delle due vetture da gara dato che dovranno seguire una safety car a causa dell’allineamento sulla griglia di partenza delle vetture prima della 24h. Ma in realtà, poco importa. Sarà già abbastanza incredibile assistere alla sfilata di due auto fenomenali, ognuna simbolo della massima espressione del Motorsport delle loro epoche.

    Porsche 956 C e 919 Hybrid Evo al Nurburgring. Cosa sognare di più?
    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta