x

Sempre in contatto con la tua passione?

Iscriviti alla newsletter

Nuova Renault Mégane RS

12 September 2017
a cura della redazione
  • Salva
  • Condividi
  • 1/14
    Ruote posteriori sterzanti, sofisticate sospensioni e Renault Sport Monitor

    Disponibile in versione standard e Trophy - quest'ultima con più potenza, telaio Cup e differenziale – la nuova Mégane RS è attesa al varco quasi come una nuova Ferrari. Dovrà infatti dimostrare di essere all'altezza del modello uscente. Ed è un compito mica da ridere. L'abbiamo già vista un po' in tutte le salse fra teaser e immagini "rubate", ma ora, finalmente, eccola qui con i suoi fianconi +60 mm all'anteriore e +45 mm al posteriore, sulla base della Mégane cinque porte. E' davvero muscolosa e imponente, specie quando l'occhio cade sulle grandi bocche con i led a bandiera a scacchi o il grosso diffusore posteriore al centro del quale sbuca lo scarico. Forse non cattiva come la temibile antagonista Honda Civic Type R, ma certamente più facile da "digerire".

    4CONTROL

    Sotto la vistosissima pelle Volcanic Orange c'è uno dei telai più gustosi, con 4CONTROL – ruote posteriori sterzanti – della GT, ma ulteriormente migliorato per maggiore agilità e precisione; l'avantreno, inoltre, è più rigido. Il sistema a ruote sterzanti, nella nuova configurazione, dice Renault, dona alla nuova RS una risposta allo sterzo più veloce del 20% rispetto al vecchio modello e del 10% rispetto alla GT; ma il tentativo di Antoine Frey (responsabile del telaio) e del suo team era quello di rendere il tutto molto naturale, come se tale sistema non esistesse. Stesso discorso per l'antirollio al posteriore, discrete quanto basta per non compromettere il comfort. Con i finecorsa idraulici, inoltre, non c'è bisogno delle sospensioni adattive sfruttate da altri modelli; un approccio diverso che riscontriamo anche nella scelta del differenziale di tipo Torsen (il vecchio modello monta un sistema GKN), che può inviare fino al 45% della coppia dove è più necessario. "Non abbiamo utilizzato l'elettronico perché ci soddisfava già abbastanza il set-up all'anteriore. E poi, avendo già il 4CONTROL, non volevamo esagerare con la tecnologia".

    Nuova Renault Mégane RS

    Telaio Cup

    Con il telaio Cup (+10% di rigidità) ci sono anche i cerchi da 19" con gomme Bridgestone 245/35 (di serie sono Continental 235/40R18) e dischi freno compositi da 355 mm con pinze Brembo che consentono un risparmio di peso di 3,6 kg. Sotto il cofano, il 1.8 Turbo comune alla Alpine A110, da 280 Cv in versione base e 300 Cv per la versione Trophy. Il cambio standard è un manuale a sei rapporti, che è poi lo stesso del vecchio modello. Ma si può optare anche per l'EDC a doppia frizione a bagno d'olio e attuatori idraulici; in questo caso, ci sono quattro modalità di marcia, Comfort, Natural, Sport e Race, per cambiate man mano sempre più veloci fino alla Race che mantiene innestato il rapporto fino al limitatore. Con Perso si può anche impostare la vettura a piacere in tutti i suoi parametri.

    Con l'RS Monitor, poi, si accede ai dati di guida: performance in tempo reale su uno schermo da 8.7", sfruttando anche dashcam o smartphone per filmare i propri giri di pista, scaricarli e guardarli con comodo, magari con l'RS Replay per scambiarli con altri proprietari di RS.

    Prezzi non ancora comunicati, ma pare si parta da 35.000 Euro.

    Nuova Renault Mégane RS

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Sposta